Fumettoteca-Centro-Fanzinoteca-Settimana-Antirazzismo-2019-

Per la “Giornata Internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga“, venerdì 26 giugno, la Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” propone, per il secondo anno, l’iniziativa di sensibilizzazione intitolata “Fatti di Fumetto”. Secondo anno di partecipazione alla Manifestazione Internazionale “International Day Against Drug Abuse and Illicit Trafficking” con l’esclusiva Mostra Online, relativa a fumetti allineati al tema della droga, dal titolo “Special: Siringhe”.

Una piccola mostra per ricordare che ognuno nella nostra società può essere promotore di un grande cambiamento, sia personale che sociale. Le relative gallery, attivate da venerdì 26 giugno, ovvero per la “Giornata Mondiale contro la droga”, contengono immagini fumettistiche, personaggi, tavole e copertine, proposte attraverso l’uso dei fumetti, per parlare al pubblico, da un “punto di vista diverso”, sulla problematica sociale/individuale alla dipendenza di droghe. Una proposta aperta a tutti, cliccando sulla voce riportata nella Gallery con la D2, si potranno visionare le immagini relative alla galleria selezionata.

La presente mostra, grazie ad una mirata ricerca e ad una attenta oltre che approfondita analisi contenutistica da parte dello Staff Fumettoteca, presenta ben oltre 100 file, piccola parte ma, sufficienti a far ben comprendere come anche il medium fumettistico sia in grado di veicolare istanze sociali, per mezzo di un linguaggio in grado di parlare a tanti livelli. Lo stesso spazio social fumettotecario proporrà, di volta in volta, una sezione con le relative documentazioni. I temi e i personaggi dei vari fumetti sono strettamente legati alle situazioni di dipendenza, collane recenti come Diabolik, o del passato come Kriminal, Satanik, Mister-x e Demoniak, testate come Il Monello, Teddy Bob, o i fumetti esteri con i supereroi e il loro trascorso di dipendenza, e ancora tantissime testate tascabili degli anni ‘80, una interessante carrellata con l’obiettivo, della Fumettoteca, di mettere a disposizione la propria documentazione e competenze per sensibilizzare i diversi target interessati.

La 34° Giornata Mondiale di Lotta alla Droga, istituita dall’Assemblea delle Nazioni Unite, vede a Forlì una esclusiva iniziativa che mira ad informare, sotto un aspetto atipico, per sostenere la prevenzione e l’abuso di droghe, promuovendo investimenti nel benessere della comunità. Per rafforzare la lotta al traffico di droga, nasce nel 1997 l’Ufficio dell’ONU contro la Droga e il Crimine (United Nations Office on Drugs and Crime –UNODC) creato dalla fusione del Programma di Controllo sulla Droga delle Nazioni Unite e dal Centro per la Prevenzione del Crimine Internazionale. Ancorati a #laculturanonsiferma, l’invito da parte del Ministero della Cultura, alla Fumettoteca prosegue il susseguirsi di proposte in calendario, ovviamente per il periodo in corso, rimodulate e posizionate online, grazie anche all’impegno dei Televolontari e alla loro attività di Televolontariato. La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”, grazie al supporto del Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, il Comitato di Quartiere Ca’Ossi e 4live, prosegue nel limiti del possibile la propria attività di volontariato culturale. L’unica “Biblioteca dei fumetti” della Regione Emilia Romagna è disponibile alla community per tutti gli interessati, in questo momento, per far conoscere dettagliatamente le iniziative o chiedere informazioni 3393085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it, skype fanzine.italiane e sito www.fanzineitaliane.it/fumettoteca.

CONDIVIDI
Articolo precedenteContest social "Andrà tutto bene", a Geriatria il dono di AiCS
Articolo successivoGrande successo per la Maratona dantesca 2020, primo evento post Covid
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.