Vitali-gioventù-nazionale

Con la ripartenza dettata dall’inizio della cosiddetta Fase 2 e la riapertura delle attività commerciali, torna in prima piano l’emergenza occupazionale giovanile.
A tale riguardo, Alessandro Vitali portavoce di Gioventù Nazionale Forlì-Cesena, lancia una proposta circa l’assunzione dei lavoratori Under 35 da parte delle imprese locali.

“Riteniamo opportuno – afferma Vitali – incentivare l’assunzione di giovani lavoratori (Under-35, ndr) da parte dei commercianti locali, premiando questa scelta con opportuni e significativi sgravi fiscali.” Il periodo di lockdown prolungato dall’emergenza Covid-19 ha colpito duramente i giovani lavoratori, andando a toccare i più svariati settori occupazionali, dalle partite Iva ai lavoratori stagionali.

“Non possiamo non considerare – prosegue – l’inizio della stagione turistica sulla riviera Romagnola; turismo che è motore fondamentale per la nostra economia. Di altrettanta importanza il ripristino delle condizioni per tonare a lavorare e fare lavorare, investendo in maniera oculata sul nostro territorio, partendo proprio dal reclutamento di lavoratori locali.

li ostacoli da affrontare per gli imprenditori saranno innumerevoli ed è necessario aiutarli in ogni modo possibile a livello economico e burocratico per dare nuovo impulso all’economia locale. “La nostra proposta di assunzioni fiscalmente agevolate per i lavoratori under 35 – conclude – nasce proprio nell’ottica di ripartire in maniera significativa nel più breve tempo possibile, agevolando imprese e lavoratori. La possibilità di nuovo impiego, in particolare per i giovani, è il primo mattone per costruire una economia più robusta e con più forti fondamenta.