A Tredozio e Meldola liberalizzati gli orari di parrucchiere ed estetiste

0

Non appena le ordinanze regionali e i decreti nazionali lo permetteranno, le attività legate al benessere personale, come estetiste e parrucchiere, del Comune di Tredozio saranno equiparate agli altri esercizi commerciali e potranno contare sulla completa liberalizzazione degli orari a patto, naturalmente, che si rispettino le norme di sicurezza e l’obbligo di prenotazione degli appuntamento: ho disposto quanto sopra con un’ordinanza proprio questa mattina. Credo che in questo momento sia necessario fare tutto il possibile per sostenere il tessuto economico, produttivo e commerciale del territorio: in questo senso, nei prossimi giorni farò in modo di concedere gratuitamente maggiore spazio pubblico a tutte le attività in modo da poter permettere il distanziamento consentendo, nel contempo, la ricostruzione di un volume di affari adeguato. La ripartenza sarà difficile, tocca anche a noi amministratori pubblici fare la nostra parte e fare sentire la vicinanza delle Istituzioni in un momento così difficile per il Paese” così Simona Vietina sindaco di Tredozio e parlamentare di Forza Italia.

“Il Comune di Meldola – annuncia il sindaco Roberto Cavallucci in data odierna ha emesso una ordinanza volta ad eliminare le limitazioni per gli orari di apertura e chiusura al pubblico delle attività di acconciatura e di estetista, che vengono così rimesse alla libera determinazione degli esercenti. L’ordinanza sancisce infatti l’eliminazione dell’obbligo di chiusura infrasettimanale o di chiusura festiva, così come l’eliminazione del minimo giornaliero o settimanale. Gli esercenti potranno scegliere liberamente l’orario di apertura, così come le giornate, fatte salve le condizioni economiche e normative dei lavoratori dipendenti e in particolare il rispetto dell’orario di lavoro previsto dai rispettivi contratti collettivi nazionali“.

Sottolineano poi il sindaco Roberto Cavallucci e l’assessore alle attività produttive Simona Zuccherelli, che “barbieri, parrucchieri ed estetisti potranno sin dall’apertura prevista per lunedì 18 maggio, optare per un orario di lavoro più ampio. Questa decisione è stata assunta dall’Amministrazione comunale, raccogliendo la richiesta di Confartigianato e CNA, di derogare al regolamento comunale, consentendo così a queste attività di rimanere aperte per una fascia oraria molto più ampia oltre che nei festivi e di domenica. È una decisione tesa a sostenere una categoria che sin dall’inizio della crisi legata al Covid ha risentito particolarmente delle conseguenze della pandemia a causa della chiusura. Un gesto doveroso che testimonia l’impegno del nostro Comune nel sostegno alle realtà del territorio ed un segnale per la ripartenza.”