Con determinazione ma mantenendo la necessaria prudenza abbiamo deciso di fare un passo avanti nel modo di permettere la pratica sportiva”. Queste le parole del vicesindaco Daniele Mezzacapo che nell’Amministrazione comunale di Forlì si occupa anche di Sicurezza e di Sport. Molte realtà associative, ovviamente all’aperto e nel pieno rispetto dei requisiti di sicurezza e di distanziamento, potranno infatti riprendere le attività non ancora possibili all’interno di palestre e di impianti al chiuso.

Alla base di tutto è l’ordinanza regionale del 6 maggio secondo la quale le attività motorie e sportive già consentite a livello individuale nei parchi e negli spazi all’aperto possono avvenire anche in compresenza purché siano rispettati tutti i requisiti di sicurezza a cominciare dal distanziamento e dal divieto di contatto fra i singoli praticanti. Particolare attenzione verrà dedicata a far sì che queste attività si svolgano senza limitare la fruizione degli spazi verdi da parte dei singoli cittadini e, in particolare, dai bambini. Ciò sarà possibile in virtù della ampiezza di spazio offerta dal grande patrimonio di aree verdi della nostra città che consentono standard di distanziamento superiori a quelli previsti dalla normativa vigente.

La nostra proposta – continua il vicesindaco Mezzacapo – risponde pienamente alle molteplici esigenze manifestate dai principali protagonisti del mondo sportivo (enti di promozione, associazioni, società, gruppi, operatori privati, atleti, singoli cittadini) di poter riprendere dopo quasi due mesi di stop forzato le attività con forme di compresenza gestite in modo organizzato. Si tratta di una alternativa valida in tempi di emergenza, una opportunità che il Comune garantisce senza oneri, per far sì che il mondo dello sport possa tornare in movimento. Le attività sportive praticate dovranno avere carattere individuale, senza contatto e senza utilizzo di spogliatoi. Un passo alla volta torneremo a riappropriarci del ritmo pulsante e adeguato a una città che fa dello sport uno stile di vita e uno strumento per la tutela della salute”.

Nella mattina di venerdì 8 maggio, sarà pubblicato sul sito www.comune.forli.fc.it il modulo che i soggetti interessati dovranno fare pervenire al Comune, Unità Verde, ai fini di della ricognizione e monitoraggio delle iniziative che popoleranno i nostri parchi e giardini nei prossimi mesi. Alla luce dell’ordinanza regionali di ieri, saranno accessibili le aree verdi pubbliche e gli impianti sportivi all’aperto presenti nei polisportivi comunali, sempre per attività individuali all’aperto e senza utilizzo di spogliatoi.