quartiere romiti giornata ecologica

Il quartiere Romiti e zona ovest della città di Forlì, è sempre pronto a ripulire le strade in questo momento di emergenza Covid 19. Ripulito oggi il territorio di via Padulli, zona uscita tangenziale. Diverso materiale di rifiuti abbandonati dai soliti incivili: plastica, carta, ombrelli, borse, lettiere dei gatti, contornato da guanti e mascherine gettati in terra sono stati recuperati da volontari raccolti in contenitori che verranno consegnati ad Alea Ambiente, a cui va un ringraziamento per la collaborazione nel recupero di questi rifiuti abbandonati.

Un ringraziamento – spiega il coordinatore Maurizio Naldi – anche per la professionalità e impegno alla squadra investigativa contro gli abbandoni rifiuti della Polizia Locale di Forlì con cui collaboriamo. Già dal febbraio 2019, da poco era iniziata la raccolta porta a porta, ci siamo trovati ad affrontare sempre più episodi di abbandono dei rifiuti solidi urbani per questo come coordinamento di zona-ovest ci siamo messi in moto per dare vita ai “Gilet Gialli Ecologici”, gruppo di volontari cittadini del quartiere Romiti. In collaborazione con il Wwf Forlì-Cesena abbiamo organizzato diverse giornate ecologiche con il quartiere Romiti come base logistica, e capofila organizzatore, nell’arco di oltre un anno sono stati raccolti altre 40 tonnellate di rifiuti solidi urbani abbandonati, molti di questi riciclati e raccolti in contenitori dedicati e consegnati ad Alea“.

Il tenere pulito il territorio deve essere un dovere civico di tutti i cittadini specialmente in questo momento di emergenza Coronavirus. Una comunità matura deve sapersi anche rimboccare le maniche e oltre a segnalare, occorre intervenire anche direttamente a raccogliere i rifiuti abbandonati, come esempio educativo per le giovani generazioni.
Basta camminare nelle strade dei quartieri per notare tante situazioni di abbandoni di rifiuti che con un comportamento più responsabile potrebbero essere evitati, quanti gratta e vinci a volte anche spezzettati, pacchetti di sigarette non mancano mai, fazzoletti, scontrini, e per non parlare dei mozziconi di sigarette e ora si aggiungono guanti e mascherine. Poi ci sono gli abbandoni preparati con cura, sacchetti a volte sono quelli della spesa compattati al massimo della loro resistenza come se dovessero scoppiare dove dentro c’è di tutto secco in particolare ma anche tanta carta e plastica che potrebbe essere differenziata, questi li troviamo nei fossati di via Consolare – Tevere, via Borghetto Romiti, via Celletta dei Passeri, via Mazzavallo, via del Braldo, uscite tangenziale Nord-Est, v.le Bologna… Poi ci sono tutti i rifiuti del McDonald’s che occupano tutti i cestini dei dintorni,che sono tanti, e vanno svuotati spesso perché poi si accumulano in terra dando una visione territoriale di grande degrado. Gli interventi dei ”Gilet gialli” dei Romiti continueranno oltre per le strade dei quartieri solite oggetto di abbandoni anche nella sponda del fiume montone, e aree parcheggi limitrofe“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO