Forlimpopoli

L’Amministrazione comunale, cosciente della necessità di mettere in campo fin da subito tutte le azioni possibili – in linea e ad integrazione di quelle promosse dal governo nazionale e regionale – a supporto del tessuto economico e produttivo della città, ha definito già nella seduta di giunta di giovedì scorso i primi indirizzi mirati a sostenerne la ripresa.

Ecco gli indirizzi e le azioni per sostenere agli esercenti che dovranno aprire i loro spazi e consentire quel distanziamento sociale che le nuove normative richiedono:
• Cancellazione del canone per l’occupazione di spazi e aree dall’inizio di marzo a metà maggio per i pubblici esercizi;
• Concessione temporanea gratuita (fino al 31 dicembre) di nuovi utilizzi di spazio pubblico e di ampliamenti di spazi esistenti per installazione ombrelloni, sedie e tavolini;
• Concessione temporanea gratuita (fino al 31 dicembre) per l’installazione di arredi per parrucchieri ed estetisti che dovranno riorganizzare i loro spazi prevedendo anche luoghi di attesa in esterno;
• Aumento del fondo “Shopping Pellegrino” per costituire un fondo per la copertura parziale dei costi a coloro che acquisteranno e installeranno tende e ombrelloni;
• Riduzione dei tempi per il rilascio delle autorizzazioni e semplificazione delle procedure: (che verranno rilasciate in 5 giorni lavorativi) per la richiesta di occupazione di suolo pubblico per gli esercizi pubblici.
• Estensione – su base volontaria – degli orari di apertura e di chiusura al pubblico delle attività di acconciatura e di estetista, senza l’obbligo di chiusura infrasettimanale né di chiusura festiva. Inoltre l’amministrazione comunale sta lavorando all’ipotesi di ampliare o spostare temporaneamente i mercati per garantire loro gli spazi e le distanze per ripristinare totalmente il mercato e concederne ulteriori date straordinarie di apertura.
Predisporre contributi alle imprese che hanno dovuto sospendere la loro attività ma che tuttavia hanno sostenuto spese fisse, secondo criteri in corso di definizione con le associazioni di categoria.

Favorire la partecipazione agli appalti pubblici delle piccole e medie imprese del territorio, privilegiando quando possibile l’offerta economicamente più vantaggiosa e la suddivisione in lotti in conformità alla normativa. “Queste iniziative – dichiara la sindaca Milena Garavinirappresentano il nostro contributo, come amministrazione comunale, contributo che siamo pronti a incrementare non appena ne avremo la possibilità, alla ripartenza del tessuto produttivo del territorio. Abbiamo cercato di dare un segnale il più rapido ed il più efficace possibile nell’immediato, di attenzione a tutti gli imprenditori che si stanno apprestando a riaprire: il Comune è attento alle loro esigenze, è impegnato a sostenerli ed è pronto ad ascoltarli e ad affiancarli anche nei prossimi mesi nel difficile cammino del ritorno alla normalità”.