Fabio Lombini, promessa del nuoto forlivese, muore in un incidente aereo

0

Tra le vittime dell’ultraleggero caduto a Nettuno, vicino Roma, c’è anche la promessa del nuoto Fabio Lombini 22enne di Castrocaro Terme. Secondo le prime ricostruzioni, a bordo del velivolo c’erano due persone che sono decedute. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Anzio e Nettuno e i vigili del fuoco.

Le due vittime dell’incidente che ha coinvolto un ultraleggero erano due nuotatori. Fabio Lombini, era andato a Roma per un collegiale di allenamento. Nuotava per la società “In Sport Rane Rosse” e il gruppo Sportivo “Forlì Nuoto”. Fabio arrivò anche in finale nei 200 stile libero ai Campionati europei in vasca corta di Copenaghen. Gioele Rossetti, romano classe 1997, era tesserato con l’Aurelia Nuoto. A quanto riferito dai vigili del fuoco, l’aereo sarebbe caduto dopo il decollo nella pista della scuola di volo Crazy Fly. L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo ha aperto un’inchiesta sull’incidente e ha anche inviato un proprio investigatore sul luogo dello schianto.

Il cordoglio del sindaco e del vicesindaco di Forlì e della sindaca di Castrocaro Terme e del Presidente della Regione

Con sgomento e profonda commozione – arriva il cordoglio del sindaco di Forlì Gian Luca Zattiniabbiamo appreso la tragica notizia della scomparsa di Fabio Lombini. È un dolore straziante per l’intera comunità forlivese che in questo momento si stringe alla sua famiglia, agli amici e al mondo sportivo romagnolo e nazionale di cui era componente. Nuotatore di altissimo livello e giovane dalle spiccate qualità umane, Lombini era esempio quotidiano di forza di volontà e testimone dei valori più alti dello sport. Per queste sue qualità era diventato nell’autunno 2019 anche “Ambasciatore dello Sport di Forlì”, un riconoscimento civico conferito dall’Amministrazione comunale a quei protagonisti in campo nazionale e internazionale in grado di abbinare risultati d’eccellenza a capacità di essere modelli di fair play, educazione e rispetto. A nome dell’intera città di Forlì esprimo sentimenti di cordoglio e partecipazione al lutto“.

Dolente per la prematura scomparsa di Fabio Lombini – è il commento del vicesindaco di Forlì Daniele Mezzacapo -. Lascia un vuoto incolmabile. Oggi è venuto a mancare un ragazzo eccezionale, dalle grandi capacità, un esempio per tanti giovani forlivesi e testimone della passione per uno sport che amava e praticava ad altissimi livelli. Oggi, il nostro giovane ambasciatore dello sport della città di Forlì, vola in cielo. Sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e a tutti i suoi cari“.

Per assorbire certe notizie mi ci vuole un po’ – aggiunge la sindaca di Castrocaro Terme e Terra Del Sole Marianna Tonellato -. E quella che ho ricevuto oggi pomeriggio è stata una notizia così triste e sconvolgente che non sapevo – e non so tuttora – quali parole scegliere. Perché sono legata alla famiglia Lombini. Alessio è il consigliere più energico, brillante e intraprendente che abbia mai conosciuto. E nel mio piccolo, anche ora che è lontano, cerco di trasmettergli la passione per la politica e per questo strano ma entusiasmante mestiere. E perché suo fratello Fabio è un figlio di tutti noi, della nostra Comunità: non solo è un campione, intelligente, rigoroso, capace, bello, educato, ma è anche modesto, dote che in uno con le sue carte, e quell’età, è rarissima. Ci dovevamo accordare per un riconoscimento ai suoi meriti sportivi in Consiglio Comunale, ma era difficile con i suoi mille impegni… sempre in giro per il mondo per gare e allenamenti. E poi è scoppiata questa pandemia che ci ha arrestato. Non riuscirò mai a consegnarglielo, e questa cosa ora mi fa sinceramente piangere. Lo voglio ricordare anche così, fuori dalla sua amata piscina ma con la medesima attenzione e senso del dovere, a fine agosto del 2018, una tre giorni per parlare di politica e società, ad ascoltarci e prendere appunti. I miei ragazzi. Un abbraccio lunghissimo alla sua mamma e al suo babbo, perché un dolore così è inimmaginabile, atroce ed ingiusto, e ad Ale, da parte mia e di tutti noi”.

Una notizia tremenda – è il commento del Presidente della Regione Stefano Bonaccini -. La perdita di un ragazzo, Fabio, che aveva davanti una vita intera e una carriera piena di soddisfazioni, peraltro già caratterizzata da traguardi importanti, ci lascia tutti sgomenti. Un vuoto incolmabile, un grande dolore. Desidero stringermi alla sua famiglia, a cui vanno le più sentite condoglianze a nome dell’intera comunità regionale, così come esprimo vicinanza alla città di Castrocaro e alla Federazione italiana nuoto“.

Il cordoglio di personalità politiche forlivesi

Un vuoto incolmabile, quello di un ragazzo fantastico – è il ricordo del consigliere comunale della Lega Albert Bentivogli amico di Lombini – oltre che atleta straordinario, che sapeva trasmettere positività, allegria e voglia di vivere. Chi lo conosceva bene, come il sottoscritto, sa quanto Fabio fosse amato da tutti, era la massima espressione del nuoto forlivese ma era anche la massima espressione di come i valori dello sport andassero vissuti e trasmessi. Passione, sacrificio, voglia di migliorare erano il suo modo naturale di esprimersi e di essere d’esempio per tutti i giovani nuotatori. La nostra città non perde solo un grande atleta ma perde soprattutto un grande ragazzo di soli 22 anni. Adesso potrai gareggiare nel paradiso delle Olimpiadi dove solo i grandi uomini possono qualificarsi. Ciao Lombo ci mancherai tantissimo“.

A nome del coordinamento comunale, del coordinamento provinciale azzurro donna e del coordinamento provinciale dei seniores di Forza Italia – scrive Raffaele Acriesprimo i sentimenti di profondo e sentito cordoglio ai familiari di Fabio Lombini. La comunità di Forlì e lo sport forlivese perdono un giovane eccezionale, esempio per le future generazioni che dovranno custodire il suo prezioso ricordo per perpetrare il suo amore per il prossimo e per lo sport“.

In una tragedia aerea è morto questa mattina Fabio Lombini, 22 anni, atleta del GS Forlì Nuoto, promessa del nuoto nazionale. “Appresa la notizia, con costernazione, il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia di Forlì Cesena esprime in una nota profondo cordoglio per l’irreparabile perdita e si stringe con commozione e affetto attorno ai familiari tutti del giovane campione di nuoto che aveva fatto dello sport un esempio di vita e abnegazione per i più giovani” aggiunge Fabrizio Ragni.