CavaRei

Il LionsClub Forlì Host di nuovo protagonista di due iniziative benefiche per sostenere la battaglia contro il Covid 19, il virus che anche in città ha determinato contagi, morti e situazioni di emergenza. Questa volta il presidente del sodalizio Foster Lambruschi, accompagnato da una rappresentanza di socie e soci: Brunella Biguzzi, Bruno Vittori e Roberto Amadori, si è recato presso la sede di CavaRei per donare 300 mascherine protettive.

È stata la presidente Maurizia Squarzi ad accogliere la delegazione del Forlì Host. La rappresentante della cooperativa sociale, nel ringraziare, ha ricordato che CavaRei assiste, riabilita, occupa e inserisce al lavoro più di 130 persone e comprende 80 soci e 60 collaboratori. Una realtà nata il 1 settembre 2018 dalla fusione delle cooperative sociali Il Cammino e Tangram, due storiche realtà forlivesi che insieme assommano 55 anni di storia nel settore dei servizi alla disabilità e al disagio sociale che ogni giorno si impegna per costruire una comunità inclusiva, accogliendo la fragilità e valorizzando l’unicità di ogni persona.

Sempre il Lions Club Forlì Host ha poi consegnato alla Residenza Zangheri un ulteriore quantitativo di mascherine, per la precisione 200, dopo una prima donazione avvenuta oltre un mese fa circa. “Abbiamo potuto donare ulteriori 500 mascherine – commenta Foster Lambruschi – grazie alla generosità del nostro socio, nonché titolare di una farmacia, Vittorio Guarini, che in questo modo ci ha messo nelle condizioni di andare incontro a vere esigenze manifestate da due importanti realtà del territorio dall’inizio dell’emergenza. Ad oggi il Club, aggiunge il presidente, ha portato a termine da solo, o in collaborazione con altre associazioni, azioni e service diretti e mediati a favore di strutture sanitarie, delle case di riposo e delle necessità sociali. Il nostro impegno è stato rivolto all’acquisto di un ecografo portatile e di frigorifero biologico per la conservazione dei medicinali per il reparto Rianimazione ed Anestesia dell’ospedale Morgagni-Pierantoni, alla consegna di un contributo di 1.500 euro all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e al sostegno alla Caritas diocesana di Forlì per l’acquisto di beni di prima necessità per un valore di 3.000 euro. Infine sono stati recapitati otto saturimetri palmari ad altrettante Case di riposo del territorio, alle quali erano state ripartite all’inizio dell’emergenza anche 920 mascherine“.