Casa di Riposo Zangheri

L’Amministrazione comunale e la direzione della casa di riposo Pietro Zangheri hanno fatto e stanno facendo tutto ciò che è in loro potere per arrestare il contagio. Spiace che il consigliere di Italia Viva, Massimo Marchi, non se ne renda conto e sfrutti una situazione così tragica e delicata per accaparrarsi un scorcio di visibilità. Il nostro Sindaco – spiega la consigliera Elisabetta Tassinarinon ha mai abbassato la guardia rispetto allo sviluppo del contagio all’interno della struttura e si è fin da subito interessato in prima persona rispetto allo stato di salute dei nostri cari anziani. Basti pensare che più di una volta ha consegnato dispositivi sanitari di protezione di varia natura recandosi personalmente presso la struttura e ha mantenuto contatti quotidiani sia con la direzione che con il distretto socio sanitario forlivese. Va detto, oltretutto, che come già comunicato nei giorni scorsi, sono stati assunti 13 nuovi operatori ed una figura a supporto psicologico attiva anche nei giorni festivi. L’ausl ha inoltre fornito un medico geriatra dell’ospedale a sostegno dei medici di base. Vengono effettuati controlli puntuali su parenti e badanti tutto nel pieno rispetto delle esigenze e richieste degli ospiti della struttura e dei loro famigliari”.

Suggerisco quindi al consigliere Marchi di fare altro e di lavorare nell’interesse della collettività. Il nemico con cui dobbiamo confrontarci e combattere merita uno sforzo comune più che sterili polemiche”.