Polizia Locale: «3.000 persone controllate per l’emergenza, nel fine settimana controlli più serrati»

Il vicesindaco Mezzacapo: "Forlivesi, siate responsabili"

0

Ad oltre un mese dall’inizio dei controlli finalizzati al contrasto e alla gestione dell’emergenza da Covid-19 ad oggi le persone controllate sul territorio sono state circa 3000, così come oltre 9000 i controlli negli esercizi commerciali, che hanno portato alla contestazione di svariate decine di sanzioni e denunce penali per aver trasgredito ai dettami dei diversi Decreti del Governo, della Regione Emilia-Romagna, nonché delle Amministrazioni comunali.

Con l’approssimarsi delle festività pasquali, che tradizionalmente invitano i cittadini agli spostamenti fuori porta, complice una situazione meteo primaverile e “incoraggiante”, si dovrà far fronte sicuramente a controlli più serrati, per fa sì che i risultati positivi che stiamo raggiungendo non con pochi sforzi, non vadano vanificati. A tal riguardo, nelle giornate interessate dal weekend pasquale, la Polizia Locale potenzierà i controlli stradali anche mediante l’utilizzo di pattuglie in borghese sia sulle arterie principali, che sulla viabilità secondaria.

Analogamente, verrà monitorato lo spostamento delle persone a piedi con l’ausilio del drone. L’importo delle violazioni concernenti alla limitazione degli spostamenti delle persone all’interno del territorio è di € 400 se lo spostamento è commesso senza l’utilizzo del veicolo, mentre sale a € 533,33 se commesso con l’utilizzo di un veicolo. Il mancato rispetto del regime di quarantena, invece, comporta sanzioni penali con l’arresto da 3 a 18 mesi.

Intensificati i controlli nelle giornate di sabato, la domenica di Pasqua e lunedì. Saranno infatti 16 le pattuglie della Polizia Locale in servizio in questi giorni di festa per contenere al massimo il rischio di diffusione del Coronavirus per eventuali spostamenti, soprattutto verso la Riviera. “Oltre alla nostra Polizia Locale – spiega il vicesindaco di Forlì Daniele Mezzacaposaranno in campo tutte le forze dell’ordine, Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, che presidieranno le principali arterie stradali e in special modo la Cervese, la Via Emilia, la Via Bidente, Viale Roma e la via Ravegnana. C’è infatti il rischio che qualcuno voglia farsi il giro fuori porta e questo, purtroppo non possiamo permettercelo”.

Solo mantenendo altissima l’attenzione riusciremo a superare questo momento – prosegue il vicesindaco – ma è indispensabile che le disposizioni stabilite dal Governo e dalla Regione vengano rispettate senza alcuna eccezione. La nostra amministrazione sta facendo ogni sforzo possibile per mettere in campo risorse economiche e strumentali per contrastare la diffusione del virus. Dal sacrificio di ognuno di noi dipende la velocità con cui usciremo dall’emergenza. I prossimi giorni saranno quelli cruciali, quelli decisivi, capiremo se in effetti saremo riusciti a contenere la diffusione del virus che in altre zone purtroppo sta avendo effetti tragici. Noi finora siamo stati più fortunati perché nel nostro Comune l’epidemia non è stata così devastante come da altre parti, ma non per questo che dobbiamo mollare di un millimetro. Dobbiamo continuare a fare la nostra parte rimanendo a casa”.