Incendio-zona-industriale-Forlì-azienda-Alpe

Ringrazio il personale di Arpae per l’immediato intervento, i Vigili del Fuoco che hanno lavorato incessante per molte ore per tutta la giornata di ieri e oggi e le forze dell’ordine che hanno cinturato e messo in sicurezza l’area. In un paesaggio già reso spettrale dalle limitazioni in vigore per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso, ieri mattina un’imponente colonna di fumo si è sollevata nel cielo di Forlì. L’incendio ha distrutto un’azienda che lavora resine espanse per imbottiture in via Augusto Righi nella zona industriale di Coriano di Forlì. Subito sono partiti i rilievi per la qualità dell’aria da parte del personale di Arpae che ha effettuato diverse analisi sul posto, dalle quali è emerso che il fuoco non ha generato emissioni pericolose nell’aria e interrogato da remoto la centralina più vicina” tranquillizza i forlivesi il vicesindaco di Forlì Daniele Mezzacapo.

I tecnici di Arpae hanno constatato il controllo dell’incendio da parte dei Vigili del fuoco e l’avvio delle operazioni per il confinamento e la corretta gestione delle acque di spegnimento e dello schiumogeno. Arpae ci ha subito comunicato che le condizioni atmosferiche hanno favorito l’innalzamento e la dispersione della densa colonna di fumo verso gli strati più elevati dell’atmosfera e quindi in direzione Ovest, Nord-Ovest. Le successive condizioni di sviluppo dell’incendio e il rapido controllo dello stesso da parte dei Vigili del fuoco hanno evitato il coinvolgimento degli edifici più prossimi e l’interessamento delle zone abitate del circondario. Sono state effettuate indagini della qualità dell’aria nel territorio circostante e presso le abitazioni più vicine con strumenti portatili, al fine di valutare l’eventuale presenza di polveri sottili, composti organici volatili e altre sostanze derivanti dalla combustione a livello stradale. Le misure hanno per il momento escluso criticità ambientali nelle zone monitorate” conclude Mezzacapo.