Come già sappiamo, a causa della veloce diffusione del Coronavirus, oltre all’invito a restare nella propria abitazione e ad uscire per lo stretto indispensabile, sono stati interdetti gli ingressi nei parchi, nei cimiteri, nelle aree gioco e nelle aree verdi del nostro Comune, per cercare di ridurre al minimo le possibilità di contagio della cittadinanza. Restare a casa è un’opportunità meravigliosa per dar sfogo alle proprie passioni: riprendere in mano lo strumento musicale abbandonato, giocare con il Pc e con la consolle preferita, divertirsi con il blackjack NetBet, leggere tutti i libri arretrati di una vita e, magari, dedicare un po’ di questo tempo alla cura della salute fisica e del proprio corpo facendo della ginnastica in casa. Vediamo una serie di esercizi che possiamo fare tra le mura domestiche, utili per scaricare lo stress e per non farci trovare impreparati e totalmente fuori forma una volta che le palestre ed i parchi saranno nuovamente a nostra disposizione. Scegliete per gli allenamenti una stanza illuminata e ben areata, oppure, se ne avete la possibilità e il tempo lo permette, uscite in terrazzo o in giardino.

Gli addominali sono tra gli esercizi più classici e utili per rassodare la fascia dell’addome. Si possono eseguire facilmente e ovunque ci si trovi, senza avere la necessità di alcuna attrezzatura. Stendiamoci a terra e mettiamoci in posizione supina con le ginocchia piegate e i piedi ben appoggiati al pavimento. Solleviamo il busto e la testa in avanti utilizzando la forza addominale, per poi riscendere lentamente con la schiena sul pavimento. Un allenamento ideale è praticare tre serie da 20 ripetute ognuna, almeno due volte a settimana. Gli addominali laterali sono una variante di questo esercizio altrettanto utile per modellare il punto vita. Mantenendo la stessa posizione supina con le ginocchia piegate, solleviamo e ruotiamo il busto, insieme con la testa e le spalle, in direzione di una delle due ginocchia. Finita la prima serie si può iniziare la seconda ripetendo lo stesso movimento in direzione del ginocchio opposto.

Un altro esercizio molto efficace per rassodare buona parte dei nostri muscoli, è il Plank. Si parte da terra distesi a pancia in giù con le gambe leggermente divaricate. Puntando i piedi in terra ci si deve sollevare con il busto mantenendo una posizione ferma sugli avambracci. Bisogna prestare attenzione affinché i gomiti restino perfettamente allineati con le spalle. Manteniamo questa posizione per almeno 20 secondi per poi tornare a terra e ripetere nuovamente l’esercizio. L’allenamento è svolto bene se sentiremo i muscoli dell’addome, delle spalle, dei bicipiti, dei tricipiti e dei glutei, “bruciare” per lo sforzo sostenuto.

Uno strumento molto pratico, economico e di facile utilizzo anche per i principianti del fitness, sono le bande elastiche di resistenza. Attraverso queste fasce elasticizzate si possono eseguire un numero considerevole di esercizi a corpo libero scegliendo, di volta in volta, quale muscolo specifico allenare. Proprio per questo motivo troviamo bande elastiche di resistenza distinte per forma, grandezza, grado di resistenza e colore, che andranno impiegate a seconda dell’esercizio che vogliamo svolgere.