scuole la nave Forlì

Il coordinamento delle scuole cattoliche paritarie, alla presenza del vescovo Livio Corazza, vista la proroga della chiusura delle scuole che al momento è fissata al 3 aprile, è consapevole delle difficoltà anche economiche che tale decisione comporta per tutte le famiglie che liberamente hanno scelto il percorso formativo presso le nostre scuole. Per venire incontro all’esigenza di uno sconto sulle rette di frequenza dei servizi 0/6 anni, il coordinamento scuole paritarie si è prontamente attivato, incontrando l’assessore alle politiche scolastiche del Comune di Forlì Paola Casara.

Vista l’importante decisione presa dal Comune di Forlì riguardo alla riduzione delle quote per i servizi 0/6 (Nidi e Scuole dell’infanzia), all’assessore Casara è stata presentata le difficoltà dei gestori e delle famiglie che usufruiscono dei servizi paritari. Paola Casara si è fatta portavoce della volontà dell’Amministrazione comunale di voler tutelare le esigenze di tutte le famiglie forlivesi. L’assessore si è anche fatta portavoce delle istanze di tutti i soggetti gestori delle scuole paritarie presso la Regione Emilia Romagna che ha recepito le stesse, prendendo in considerazione tali aspetti ed impegnandosi per individuare soluzioni atte ad agevolare le nostre richieste.

Si ricorda che a Forlì sono presenti 12 scuole dell’infanzia paritarie che accolgono oltre 1100 bambini, pari a circa un terzo dell’utenza complessiva sul territorio comunale; inoltre oltre 300 bambini frequentano i nidi d’infanzia e sezione primavera paritarie, convenzionate con il Comune di Forlì.