Fabrizio Ragni in ufficio

Torno nella casa madre della destra. Aderisco a Fratelli d’Italia, ben rappresentato da Giorgia Meloni e da altri dirigenti locali e nazionali che stimo e conosco personalmente, un partito che custodisce valori e ideali per me non negoziabili e che conduce battaglie in difesa dell’amor patrio, della famiglia, delle imprese e del mondo delle professioni nelle quali mi riconosco profondamente e che ritengo essenziali in questa fase storica nazionale ed internazionale”: con queste parole il forlivese Fabrizio Ragni, che nei giorni scorsi aveva comunicato l’addio a Forza Italia e le dimissioni da coordinatore comunale, ufficializza il suo ingresso in Fratelli d’Italia.

Promuoverò e porterò avanti e con più forza i valori della destra sociale che fanno parte della mia storia politica di sempre – aggiunge Fabrizio Ragni -. Come accade sovente nella vita, anche nella storia politica di ognuno di noi, si chiude una pagina e se ne apre un’altra. Rimane l’orgoglio, di aver consentito di contribuire, con il mio precedente incarico di coordinatore comunale di Forza Italia, al raggiungimento di un’ importante e storica vittoria del centrodestra in un Comune come Forlì, dopo decenni di ininterrotto governo di sinistra. Ma a distanza di mesi da quel risultato ho preso atto che la mia esperienza all’interno di una forza politica nella quale purtroppo non riuscivo più, per formazione, storia e cultura, a ritrovarmi appieno, era finita. Ed inutili sono stati i tentativi pressanti di alcuni dirigenti e consiglieri comunali del partito di trattenermi. Ho preso la mia strada, deciso, oggi più che mai, a continuare il mio impegno con forza e convinzione a al servizio del bene comune e dei valori che ritengo fondamentali per la nostra comunità”: conclude Fabrizio Ragni.