Via Della Ripa foto di Viola Annamaria Azzolina

Anpi Forlì Cesena lancia una iniziativa, in questo momento, difficile per il paese. Una serie di brevi letture o interventi musicali su storie e fatti della nostra guerra di liberazione, mentre ci battiamo per liberarci dal virus. Restando a casa, perchè è il modo migliore, per tutti, di affrontare questa battaglia. Siamo, tutti, #resistentialvirus. Aspettiamo i vostri filmati, per pubblicarli sulle nostre pagine social.

Lanciamo questa iniziativa in una giornata importante, per la Resistenza, per il nostro paese e per Forlì. Commemoriamo, infatti, a Forlì, i martiri di via della Ripa, cinque ragazzi fucilati dai fascisti per renitenza alla leva, esecuzione che sarà il motivo di uno sciopero, voluto dalle donne forlivesi per salvare, con successo altri ragazzi, condannati a morte“. A Roma, invece si ricordano le vittime del massacro delle Ardeatine, voluto dai nazifascisti, che vide 335 civili giustiziati.

Per altro, a unire idealmente Forlì e Roma c’è il dottor Luigi Pierantoni, tisiologo morto nell’eccidio romano, a cui è dedicato il nosocomio forlivese. “Noi dell’Anpi vorremmo essere in piazza, o in teatro con uno spettacolo, a ricordare questi eventi, e le vittime della barbaria fascista. Ma per il bene di tutti, se allora si andò in montagna oggi si deve restare a casa. Ma senza indifferenza. Potete inviarli i vostri contributi via mail (con wetransfer se il file è molto pesante) a info@anpiforli.it o via messenger alla pagina facebook anpiforlicesena. Grazie a tutti coloro che interverranno“.