Lega: «Quanti sanitari contagiati? Più chiarezza da Asl Unica»

0

Desta preoccupazione la notizia di un numero sempre maggiore di operatori sanitari contagiati dal virus Covid-19, costretti alla quarantena, in isolamento. Anche tra i dipendenti dell’Asl Unica della Romagna ci sarebbero diversi casi, che, tuttavia, non sono segnalati dalla direzione dell’Azienda con la dovuta trasparenza”. Lo affermano i consiglieri regionali della Lega Daniele Marchetti, Massimiliano Pompignoli (nella foto), Matteo Montevecchi e Andrea Liverani, che hanno presentato un’interrogazione alla Giunta per sapere il numero dei sanitari risultati fino ad oggi positivi in ogni distretto dell’area romagnola, quanti di questi siano in isolamento, asintomatici o con sintomi conclamati, quali siano le motivazioni di questo massiccio contagio anche tra il personale operativo e se sia da ascrivere alla carenza di dispositivi individuali di protezione, in particolare mascherine adeguate a chi opera a contato di pazienti affetti da Covid-19.

Dopo il grave passo falso del direttore dell’Asl Unica della Romagna che vorrebbe silenziare tutti gli operatori sanitari, chiediamo ai vertici della sanità romagnola di esercitare più trasparenza e chiarezza non solo sulla situazione sanitaria degli operatori, ma soprattutto su quali siano le problematiche che i sanitari devono affrontare quotidianamente”.