coronavirus

A seguito della notizia di ieri pomeriggio del ricovero in ospedale a Lugo di una persona positiva al Coronavirus – spiega il sindaco di Modigliana Jader Dardiche era ricoverata al reparto dell’ospedale di comunità di Modigliana, questa mattina io e l’assessore Giuseppe Travaglini ci siamo confrontati coi responsabili dell’Ausl per verificare la situazione. Abbiamo chiesto che vengano fatte tutte le verifiche e assunte le necessarie precauzioni a tutela degli operatori e dei pazienti“.

A prescindere dai contatti con la persona – continua il primo cittadino – sono stati eseguiti i tamponi a tutti gli operatori, ai medici ed ai pazienti oltre che ai parenti della persona risultata positiva. La struttura è in funzione, ma chiusa al pubblico, sono ammessi solo accessi filtrati. Dobbiamo attendere l’esito dei tamponi che potranno essere noti solo nelle prossime ore. Tutte le persone che hanno avuto contatto diretto sono state contattate e invitate a stare in isolamento domiciliare per i prossimi 14 giorni e saranno contattate e monitorate dal servizio di igiene. Al momento le condizioni sanitarie della persona ricoverata a Lugo sono stabili e mi auguro che possa ristabilirsi al più presto“.

Voglio rivolgere un pensiero ed un ringraziamento sincero ai medici, agli infermieri, a tutti gli operatori che sono impegnati ad affrontare una situazione così difficile per loro e per tutta la nostra comunità. Un pensiero ai ricoverati e alle loro famiglie che vivono certamente la apprensione di queste ore. Le cure e le assistenze sanitarie – conclude il sindaco Dardi – verranno garantite dal personale che ha sempre mostrato competenza e professionalità e continuerà a svolgere il proprio lavoro con la dedizione che li distingue. A tutti rinnovo l’invito a ridurre i contatti. Restare nelle nostre abitazioni è la prima difesa che possiamo mettere in atto.