Due capitoli del libro “Ankle joint arthroscopy” a cura del chirurgo forlivese Marcello Lughi

0

Marcello Lughi, chirurgo di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale di Forlì, diretta Roberto Casadei, è autore di due capitoli del volume “Ankle joint asthroscopy” sull’artroscopia della caviglia, appena pubblicato.
I due capitoli si intitolano “Haglund disease” e “Flexor hallucis longus Tendinopathy” e si occupano, rispettivamente, di studi relativi al trattamento artoscopico del Morbo di Haglund, patologia molto frequente, ed al trattamento artroscopico del flessore lungo dell’alluce. Il volume “Ankle Joint arthroscopy” offre invece una panoramica completa delle attuali tecniche artroscopiche per la gestione dei disturbi dell’articolazione della caviglia.

All’ospedale di Forlì – spiega il dottor Lughi – applichiamo da tempo l’artroscopia posteriore di caviglia, una tecnica minimamente invasiva che consente diagnosi più accurate delle patologie posteriori della caviglie e quindi migliori trattamenti. L’artroscopia di caviglia è una tecnica minimamente invasiva che rappresenta non solo un vantaggio estetico per il paziente ma soprattutto un vantaggio sostanziale in termini di velocità di recupero e minor dolore post operatorio per il paziente“.

Lughi ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Bologna “Alma Mater Studiorum” e successivamente la specializzazione in Ortopedia e Traumatologia all’Università degli Studi di Parma. Inoltre ha conseguito l’alta specialità in Chirurgia Artroscopica. fa parte della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica, Società Italiana di Artroscopia, Sigascot (Società Italiana del Ginocchio Artroscopia Sport Cartilagine Tecnologie Ortopediche).