Comune di Forlì

Un nuovo patto di territorio per fronteggiare l’emergenza anche per quanto riguarda il peso sul sistema produttivo e commerciale: questo è il punto di partenza condiviso durante l’incontro in videoconferenza convocato dal sindaco di Forlì Gian Luca Zattini e svolto nel pomeriggio di ieri. Al tavolo virtuale erano presenti anche il presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì Roberto Pinza, il presidente di Unioncamere Alberto Zambianchi e i rappresentanti delle associazioni di categoria del mondo imprenditoriale e della cooperazione, dell’industria, del commercio, dell’agricoltura e dell’edilizia.

In modo unanime è stato sottolineato che la lotta sanitaria contro il Coronavirus e la sicurezza delle persone rappresentano l’assoluta priorità e, in tal senso, è giunto un profondo ringraziamento a tutti coloro che sono in prima linea: dalla sanità alle forze dell’ordine, dagli operatori dei servizi essenziali alle forme di assistenza e a tutti i lavoratori. Altrettanto importante, per il presente e il futuro, risulta l’impegno nel dare continuità alle prime iniziative che l’Amministrazione comunale ha messo in campo per cittadini e a sostegno delle imprese relativamente a tasse e tributi.

Molto apprezzato è stato l’impegno del Comune di Forlì, della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e della Camera di Commercio che hanno deciso di riattivare un Fondo Anticrisi per agevolare le aziende nell’accesso al credito, strumento che in passato ha già dato ottimi risultati. A queste misure si aggiunge la volontà di organizzare una struttura operativa efficace, in grado cioè di determinare le migliori condizioni possibili per difendere con tutte le forze il patrimonio imprenditoriale esistente e permettere, superata l’emergenza, di ripartire creando lavoro e rilanciando l’economia.

Massima urgenza è assegnata a trovare risposte tempestive ed efficaci rispetto ai temi della liquidità, alle forme di sostegno, agli investimenti su scala locale, a uniformare lo scenario amministrativo nel territorio dell’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese e ad avere una voce autorevole, forte e decisa rispetto agli interlocutori regionali, nazionali e internazionali. Su questa base il sindaco Zattini, affiancato dagli assessori Paola Casara e Vittorio Cicognani, contatterà immediatamente i responsabili di banche e istituti di credito per condividere con loro le riflessioni emerse dall’incontro e creare un punto di regia unico, stabile e strutturato, in modo da renderlo continuativo e, quindi, fondamentale anche per il post-emergenza.