ITALIA VIVA

Italia Viva a favore dell’approdo della facoltà di Medicina in Romagna. Nella seduta del consiglio comunale di lunedì pomeriggio, Massimo Marchi è stato l’unico consigliere comunale di opposizione a votare a favore della delibera che impegna il territorio a investire sullo sbarco dei corsi di laurea di Medicina e Chirurgia a Forlì.

Non abbiamo dubbi sul sostegno al progetto – afferma Massimo Marchi consigliere comunale di Italia Viva – che peraltro è nato quando a guidare la città c’era la precedente amministrazione e in particolare il sindaco Drei, che più di tutti si è battuto per questa realizzazione. Oggi, ad un passo dal traguardo, non ci si può fermare o tornare indietro“.

Siamo all’opposizione della giunta Zattini – chiarisce Marchi – ma non rinneghiamo le battaglie che abbiamo condotto: vogliamo Medicina a Forlì e in Romagna, l’impatto che questo progetto avrà sul territorio sarà simile a quello che ebbe 30 anni fa l’arrivo di Unibo nelle nostre città. Di fronte a un obiettivo così ambizioso, non ci può essere calcolo politico che tenga. un’opposizione responsabile e costruttiva si deve comportare così”.

Marchi ricorda che “la prospettiva che questo progetto apre per il futuro del territorio, è senza precedenti e coinvolge tutto il territorio romagnolo, con l’obiettivo finale di realizzare un policlinico della Romagna che avrà benefici per la didattica, per la sanità, per la capacità attrattiva della nostra terra e che darà opportunità in più a tutti i cittadini e ai nostri figli”.