Foibe giorno del ricordo

Lunedì 10 febbraio si celebrerà il “Giorno del Ricordo” in memoria delle Vittime delle foibe, dell’Esodo Istriano, Fiumano, Giuliano e Dalmata e delle vicende del confine orientale. La cerimonia istituzionale avrà inizio alle ore 9,30 in via Martiri delle Foibe, nel quartiere Romiti di Forlì, con lo scoprimento del monumento “La pietra del ricordo” alla presenza del sindaco di Forlì Gian Luca Zattini e delle autorità cittadine. A seguire, alle ore 11,00, nella Sala dell’Incontro di Palazzo Romagnoli, in via Albicini 12, è previsto un incontro pubblico dedicato alla illustrazione del monumento. Si tratta della conclusione di un progetto particolarmente significativo e che si è evoluto nel corso del tempo. Come è noto, Forlì fu il primo Comune italiano a intitolare una via ai Martiri delle foibe, nella seconda metà degli anni Novanta con l’allora sindaco Franco Rusticali. Nel corso degli anni presso la tabella stradale sono state organizzate manifestazioni che hanno assunto cadenza annuale fissa, in occasione del 10 febbraio, dopo la decisione dello Stato di istituire, in quella data, il “Giorno del Ricordo”.

Alcuni anni fa, grazie alla donazione da parte del Comune di Gorizia di una grande pietra carsica, nell’area verde che si trova in adiacenza alla strada fu realizzato un cippo della memoria, la cui presenza ha fatto partire un nuovo percorso di valorizzazione che ha avuto come protagonisti gli studenti e i docenti del Liceo Artistico “Antonio Canova” di Forlì. Grazie ai loro bozzetti e alle competenze di uno staff tecnico comunale il cippo è diventato “Pietra del ricordo”, un vero e proprio monumento che sarà presentato lunedì.

Fondamentale per la realizzazione dell’opera è il sostegno ricevuto da parte di Bonfiglioli Group, realtà industriale di livello mondiale che nel corso degli anni ha dimostrato particolare sensibilità alla dimensione artistica, culturale e sociale della comunità forlivese, spaziando dal sostegno alla formazione universitaria e alle iniziative artistiche, fino alla collaborazione con le scuole superiori per consentire la realizzazione di progetti degli alunni. Da segnalare il contributo di impegno e professionalità giunto da parte del professor Cristian Casadei e della azienda V.I.V. Vallicelli Metalmeccanica nella fase finale della realizzazione dell’opera.

Alla cerimonia e all’incontro interverranno il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini, il presidente Bonfiglioli Group Sonia Bonfiglioli e la dirigente del Liceo Artistico “Antonio Canova” Electra Stamboulis. Parteciperà una rappresentanza delle famiglie degli esuli istriani, fiumani, giuliani e dalmati composta da Edda Marchese, Franca Ulrich e Alberto Urizio. Saranno presenti alunni delle scuole forlivesi e una delegazione del Quartiere Romiti.

Lunedì 10 febbraio, alle ore 20,30, nella Sala Nella Versari a Palazzo Doria Pamphili in piazza Felice Orsini 12/e a Meldola, testimonianza di Edda Marchese, di Bruno Stipcevich e di Alberto Urizio in occasione del Giorno del Ricordo. Interverrà il sindaco Roberto Cavallucci. Ingresso libero.