Polizia stradale

L’auspicio è che ci siano gli spazi per una seria rivisitazione del Piano di razionalizzazione che prevede la dismissione dei distaccamenti di Polizia stradale di Rocca S. Casciano, Lugo e Casalecchio di Reno. Questa mattina ho illustrato alla Camera l’ordine del giorno che mi vede come primo firmatario, insieme ai colleghi Elena Raffaelli e Gianni Tonelli, con cui chiedo l’impegno del Governo a scongiurare la chiusura di questi presidi strategici per la sicurezza dei nostri territori, portando al centro dell’attenzione parlamentare un grave problema che, localmente, ha visto tutti gli attori coinvolti (amministrazioni, cittadini, associazioni, sindacati) uniti per tutelare la sicurezza stradale, garantire il rispetto delle regole e contrastare le troppe tragedie della strada che colpiscono le province romagnole e emiliane”. Lo ha dichiarato in una nota il deputato della Lega Jacopo Morrone.

Il primo atto di indirizzo del neo eletto consigliere regionale della Lega Massimiliano Pompignoli, unico rappresentante in Assemblea Legislativa del comprensorio forlivese è una risoluzione che impegna la Giunta Bonaccini “a sollecitare il Governo e in particolare il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, affinché sia scongiurata la chiusura del distaccamento della Polstrada di Rocca San Casciano, facendosi portavoce delle istanze del territorio e dell’urgenza di garantire un presidio di sicurezza irrinunciabile non solo per il comprensorio forlivese, ma per tutta la Romagna”.

La Polstrada di Rocca San Casciano è considerata da sempre un presidio di sicurezza irrinunciabile per il comprensorio forlivese. La sua eventuale chiusura determinerebbe la compromissione delle condizioni di sicurezza stradale in tutta la Vallata del Montone e non solo – spiega il consigliere Pompignoli che sabato mattina, alle 10,30 parteciperà al presidio di protesta organizzato dal Comitato Civico SS67 davanti al Municipio di Rocca San Casciano -. Nell’ultimo consiglio comunale, a Forlì, abbiamo approvato all’unanimità un impegno condiviso a tutela di questo importante distaccamento. L’auspicio è che anche la Regione Emilia Romagna, attraverso l’approvazione di questa risoluzione, faccia la sua parte e si impegni in tutti i modi e su tutti i fronti per evitare che la sezione della Polstrada di Rocca venga irragionevolmente chiusa. Infine – conclude il leghista – chiedo ai ‘colleghi’ Bulbi e Montali di Cesena di condividere con il sottoscritto questa iniziativa che, seppur di natura informale, rappresenta, nella sostanza, un segnale importante di vicinanza all’appello lanciato in questi giorni dal Comitato Civico, da Amministratori, rappresentanti di forze socio-economiche, cittadini e motociclisti del comprensorio romagnolo”.