Forlì dall'alto Piazza Saffi

Sabato 25 gennaio, a partire dalle ore 10,00, il Centro Storico di Forlì ospiterà la seconda edizione dell’evento “Particolari”: una visita dei luoghi più caratteristici del quartiere San Pietro nel centro della nostra città. La partenza sarà da corso Mazzini 130, sede dell’Associazione “Idee in Corso”.

Questo è il luogo in cui gli organizzatori consegneranno a ciascun partecipante una mappa del quartiere San Pietro da portare con sé durante il tour e, per chi vorrà, verranno fornite informazioni sull’iniziativa, sulle attività e sulle finalità promosse dall’associazione.
Nel corso della manifestazione sarà possibile visitare alcuni luoghi e negozi del quartiere, tra cui lo “Spazio Atipico” in Galleria Mazzini, 12, che sarà aperto a partire dal primo pomeriggio e in cui potrete fare una donazione alla Fondazione Opera Don Pippo in cambio di magliette, borse e altri oggetti realizzati dalle persone che aderiscono ai progetti all’interno della Fondazione.

Come affermano gli organizzatori, “Particolari è un invito a guardarsi negli occhi e raccontarsi, riscoprendolo, il valore della conoscenza reciproca”. Un’occasione che hanno organizzato le associazioni “Regnoli41” e “Idee in Corso” per riscoprire le zone più dimenticate nei pressi di Piazza Saffi e per conoscere i nostri concittadini.

Sara Sartoni

CONDIVIDI
Articolo precedenteTassinari: «Sulla commissione affidi polemica sterile dell'opposisione»
Articolo successivoControllo abbandono rifiuti: 15 multe dall'inizio dell'anno
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).