L’Altra-Emilia-Romagna

«L’Altra Emilia-Romagna si ricandida ufficialmente per questa tornata elettorale, proponendo con ancora più forza le istanze che ne hanno determinato la nascita nel 2014 e che sono state sostenute dentro e fuori dal Consiglio Regionale. Il PD di Bonaccini che ha governato la nostra regione negli ultimi 5 anni, oltre a proseguire nei processi di privatizzazione di Sanità e Istruzione e di cementificazione del territorio, ha inseguito la Lega sulle sue posizioni più reazionarie. Sono proprie di questa legislatura la proposta di autonomia differenziata e l’inserimento della residenza anagrafica tra i criteri per avere più punti nelle graduatorie di accesso alle case popolari. È necessaria quindi ora più che mai un’alternativa. Per questo sulla scheda elettorale il 26 gennaio troverete L’Altra Emilia-Romagna con Stefano Lugli candidato presidente.

La lista, sostenuta da Rifondazione Comunista e dal Partito Comunista Italiano, ha di certo un’idea dirompente rispetto allo scenario politico attuale. Tra i principali punti fermi e priorità, abbiamo la progressiva ripubblicizzazione dei servizi, un sostanziale investimento per la tutela dell’ambiente, il dissesto idrogeologico e una riconversione ecologica del territorio, i diritti e la tutela sul lavoro. Nessuno sconto alle mafie. Nessuno sconto alle false cooperative che hanno avvelenato il nostro tessuto economico, adoperandosi nella prevaricazione dei diritti dei lavoratori con particolare discriminazione e sfruttamento nei confronti dei lavoratori immigrati, troppo spesso piattaforme di sviluppo del caporalato. Si pensi anche solo a quanto sta accadendo alla BRT di Gatteo in termini di sfruttamento e ricattabilità dei lavoratori stranieri.

ll volto dell’alternativa nel nostro collegio si propone attraverso le candidature di Paolo Liverani, 39 anni, presidente del comitato territoriale ARCI di Forlì e consigliere d’opposizione per “Forlimpopoli la città che vorrei”; Chiara Mancini, 25 anni, laureanda in Management dell’Economia Sociale e segretaria della federazione di Forlì di Rifondazione Comunista; la ricandidatura di Jacopo Rinaldini, 28 anni, giovane agente di commercio del territorio cesenate; Samanta Fanti, 45 anni, blogger ed editor precaria, nata e cresciuta a Forlì e Alessandro Corbelli, 59 anni, scrittore. Potrete conoscerli domenica 19 gennaio, la mattina, in Piazza Orsini a Meldola, il 20 gennaio alle 21 al Circolo Arci “I Bevitori Longevi” di Forlimpopoli e martedì 21 al Circolo Arci “Valverde” di Forlì (ingresso riservato ai soci ARCI)».

L’Altra Emilia-Romagna Forlì-Cesena