befana a Santa Sofia

Come ogni anno, a Santa Sofia e nelle sue frazioni i festeggiamenti di inizio anno si concludono con la Befana, una tradizione longeva che, ancora oggi, incanta grandi e piccini. È risaputo che nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, infatti, la Befana passa di casa in casa lasciando piccoli doni e caramelle per i bambini: nell’alta valle del Bidente la Befana è accompagnata nei suoi viaggi da gruppi di Befanotti che, armati di fisarmonica, cantano rime e stornelli augurando il buon anno.

A Santa Sofia, la grande novità del 2020 è che i gruppi di Befane transiteranno dal palco allestito presso la Corte Comunale, con ingresso da piazza Matteotti e dall’androne comunale. La festa inizierà a partire dalle 16,00, quando salirà sul palco Befana di Civorio e Ranchio. Subito dopo, lo spettacolo di Messer delle Braci – organizzato da Pro Loco Santa Sofia – riscalderà l’atmosfera in attesa dell’arrivo della Befana del CIF che porterà calze ai più piccini. Alle 18,00 è previsto l’arrivo della Befanda, ovvero la Befana del Corpo Bandistico “C. Roveroni”, mentre alle 19.00 è il turno della Befana con il Carretto.

La festa proseguirà dopo cena, con un nuovo spettacolo di Messere delle Braci alle 20,30 e, a seguire, l’arrivo di altre befane sul palco, mentre il Gruppo Alpini Alto Bidente riscalderà tutti con caldarroste, vin brulé e succulenti panini. La festa della Befana coinvolge ogni frazione dell’alta valle del Bidente: a Spinello, Biserno, Corniolo e Campigna le relative Befane oltre alle case visitano anche i locali pubblici, portando doni ai più piccoli e cantando la tradizionale Pasquella.

Il 5 e il 6 gennaio la Befana arriva anche sulle piste di Campigna grazie al calendario Neve & Natura: su Campo Scuola e Snowpark innevati, skipass gratuito per i ragazzi fino ai 13 anni e castagnata Free, con caldarroste e vin brulè e tante caramelle per tutti.