campo di concentramento Auschwitz

Giovedì 23 gennaio, alle ore 16,00, nel Salone Comunale in piazza Saffi 8 a Forlì, nell’ambito del progetto “Memoria, appartenenza, identità in un’epoca di deficit di speranza – Lagerblok – ad Auschwitz c’era un’orchestra” dal racconto di Fania Fènelon. Musica e pianoforte: Alessandro Nidi. Libretto: Giampiero Pizzol. Voce: Laura Aguzzoni. Canto: Daniela Piccari. Ingresso libero.



Giovedì 23 gennaio, alle ore 20,45, nella Sala Don Bosco della Parrocchia dei Cappuccinini in via Ridolfi 29 a Forlì, in previsione della Giornata della Memoria, verrà presentato il libro “Nello Forlivesi. Diario di prigionia“. Interverranno: la figlia Viviana Forlivesi, il genero Giuseppe Fabbri e lo storico Mario Proli.

Tra l’8 settembre e il 22 settembre 1943 sull’isola greca di Cefalonia si consumò il più terrificante eccidio dei tedeschi nei confronti dei soldati italiani. Migliaia di militari italiani persero la vita e altrettanti vennero deportati nei campi di concentramento in tutta Europa. Tra questi vi era un fante della 33° Divisione Fanteria Acqui, il romagnolo Nello Forlivesi, detto Marino, che ha raccolto in un diario le memorie di quei giorni tragici tra la Grecia e i Balcani.
A seguire, partendo dal diario di guerra di Nello Forlivesi, verranno ricordati i militari forlivesi internati nei campi di concentramento durante il Secondo conflitto mondiale e i civili forlivesi detenuti nei campi di concentramento tedeschi
Interverranno la studiosa Roberta Ravaioli su “I militari forlivesi catturati, rastrellati e deportati nei campi di concentramento: una storia poco conosciuta” e Gabriele Zelli su “La realizzazione a Forlì del “Monumento ai caduti nei lager nazisti ed in tutte le prigionie”, opera di don Leonardo Poggiolini collocata nel Parco della Resistenza. Testimonianze su Rolando Romanzi, Luciano Foglietta, Ivo Cortini, Mario Fantinelli, Pelio Pasini, Domenico Vittori, Gualtiero Zattoni, Lucio Zattoni, Walter Mosti, Carlo Poma, Adler Raffaelli, Balilla Gardini, Gildo Cortesi”.
L’incontro è organizzato dal Comitato Pro Forlì Storico-Artistica, dall’Associazione Culturale “E’ Sdaz” e da Diogene Books. Ingresso libero.