Aeroporto Forlì

Tutti i deputati forlivesi hanno lavorato con il massimo impegno per portare a casa il risultato più importante per il nostro territorio e permettere la riapertura del Ridolfi. A differenza di quanto sostiene Daniele Valbonesi sui quotidiani, si tratta di un vero successo corale dove ogni deputato ha giocato un ruolo importante. Tanto i deputati della maggioranza quanto noi dell’opposizione abbiamo fatto un ottimo lavoro di squadra, ognuno nel proprio ruolo, tallonando i ministri con continue telefonate e sensibilizzando i membri della commissione all’importanza dello scalo forlivese: il voto all’unanimità che suggella i fondi per il Ridolfi è un successo condiviso, non di un singolo partito” attacca Simona Vietina, sindaco di Tredozio e parlamentare di Forza Italia.

Del resto questo era l’impegno che, collettivamente, avevamo preso di fronte agli imprenditori di quest’opera così importante per il rilancio del territorio forlivese: io, Di Maio, De Girolamo e il consigliere regionale della Lega Massimo Pompignoli ci eravamo impegnati per un lavoro comune e di concerto a vantaggio del nostro territorio. E questo è l’impegno che abbiamo mantenuto tutti insieme. Vedo che Valbonesi non ha perso il vizio del doppiopesismo: quando si parla di Alea, che il suo Comune ha scelto di non utilizzare finendo a far pagare ai cittadini cifre maggiori, si affretta a salire sul carro del vincitore, affermando che il merito del successo è collettivo. Quando si parla di aeroporto, invece, improvvisamente i meriti sono tutti del PD. Caro Daniele, invece di cercare divisioni inutili, quando si lavora per il territorio sarebbe meglio rimboccarsi le maniche e mettere in campo un lavoro corale per un obiettivo comune. Proprio quello che, nel caso di Alea, non hai voluto fare” conclude Simona Vietina.