Claus-Libertas-Volley

Claus Libertas Volley Forlì – My Mech-La Greppia Cervia: 3–0

25-23; 25-19; 25-23

Terzo successo consecutivo nel campionato regionale di serie C gir. C della Claus Libertas che in casa rifila un secco 3 a 0 a Cervia e, per alcune ore, le ragazze di Polo si godono un bel terzo posto in classifica in attesa che si giochino stasera le ultime partite del girone. La superiorità che ieri sera ha dimostrato la Claus va oltre al punteggio equilibrato che si legge. Polo schiera Giunchi e Emiliani al centro, Campana e Gallo in banda, Nanni opposto, Toni in regia e Gregori libero.

Le forlivesi partono subito forte e sul 5 a 1 Cavallari (allenatore che sostituisce Briganti indisponibile) è costretto a chiedere tempo per ricompattare il suo sestetto. Le cervesi recuperano e, passano avanti di un punto, ma la Claus recupera e mantiene poi due lunghezze di vantaggio che si fa recuperare nel finale. Sono brave a mantenere la situazione sotto controllo e con uno sforzo ulteriore staccano il buono premio del primo set.

Il secondo parziale vede le padrone di casa sempre avanti col divario che si fa più pesante. Le ospiti sembrano alla frutta, ma nonostante ciò, si annotano azioni sia in attacco, sia in difesa, di notevole spettacolarità, ma la Claus sembra averne sicuramente di più, sia sul piano fisico, sia sul piano tecnico. Polo nota un calo di Emiliani che viene prontamente sostituita da Toresi al centro. È 2 a 0 e il terzo set sembra decisamente l’ultimo: grande partenza delle forlivesi con la squadra di Cervia inebetita sotto i colpi di una devastante Gallo che per una volta “toglie” la scena a Campana e sotto la precisione e la regolarità di Nanni. Si arriva ad un divario impressionante, prima 17 a 7 a cui segue un pauroso 20 a 10.

Tutto finito? Neppure per sogno, Cervia si rinfranca grazie ad una serie di battute che colpiscono la disattenta difesa delle forlivesi che cala anche in precisione e potenza in attacco. Le cervesi hanno un ritorno e rimontano incredibilmente fino a 20-19 ma le compagne di capitan Campana non si lasciano prendere da timori e paure, anzi, indirizzate da Polo durante l’ultimo time-out, sfoderano un finale degno a conferma delle ultime prestazioni e la giovanissima Gallo, senza timori reverenziali e con poco “rispetto” verso le più esperte avversarie, con un fendente tremendo chiude il set e l’incontro.

Positiva quindi la prova della Libertas con tutte le ragazze che hanno fatto denotare ulteriore crescita, dal libero Gregori alla regista Toni che è riuscita a proporsi al meglio al servizio delle attaccanti, ma una segnalazione val la pena di sottolinearla, come già anticipato, nei confronti di una Gallo immarcabile e di una Nanni che sfodera una prestazione degna di una “vecchia volpe”!