Premilcuore

L’iniziativa “Tracce di magia“, a cura dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “Liberi e selvaggi” e realazzata grazie al contributo del Comune di Premilcuore, si svolgerà nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 dicembre.

Come tema principale della manifestazione è stato scelto quello del bosco e dei suoi abitanti magici: dagli animali ai folletti, in particolare il Mazapegul, folletto delle tradizioni del territorio e delle sue leggende. L’obiettivo è quello di “portare il bosco nel borgo di Premilcuore”, ovvero risvegliare l’antico legame con la natura, le tradizioni e le leggende, reinterpretandole con un pizzico di magia. Per l’occasione sono stati organizzati laboratori, spettacoli, allestimenti creativi e naturali, punti di ristoro.

Per la giornata di sabato 21 dicembre, il programma prevede alle ore 15,00 il “Laboratorio degli elfi”, con punti di ristoro nelle piazze: “L’osteria dei paioli fumanti” a cura della Pro Loco e “Le delizie del bosco” a cura dell’Associazione “Il sapore di una volta” e il ristorante “Trattoria del Cervo”. In serata si susseguiranno diversi spettacoli, a partire da “Tracce di musica e magia”, una selezione di brani musicali a cura di Max Ferraresi al bar “Il Caffè”, fino alle esibizioni “Danza aerea sotto la Torre” con Anna Menini e “Magia di Fuoco” con Alessio Magnani.

La giornata di domenica 22 dicembre partirà alle ore 10,00 con il “Laboratorio degli Elfi & Caccia alle tracce di Magia” a cui seguirà, dalle 11,00 alle 14,00, “L’Elfo Tinto e la sua carovana”. In questa occasione saranno predisposti stand gastronimici con musica dal vivo di Gioele Sindona e Stefano “Ciuma” del Vecchio. Alle 14,30, poi, è in programma una sfilata con spettacolo della compagnia “Liberi e selvaggi”. Per concludere, alle 18,00, ci si radunerà alla “Taverna Pavone”, con buffet e musica dal vivo a cura di “Yak e altri animali strani”. Durante la giornata esposizioni di artigianato artistico.

Per tutta la durata dell’iniziativa sarà possibile, inoltre, visitare la mostra fotografica di Antonio Romualdi, allestita negli esercizi commerciali del paese. La manifestazione è stata resa possibile grazie al Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, la Pro Loco di Premilcuore, l’Associazione “Il sapore di una volta”, l’albergo “Il Pavone”, il ristorante “Trattoria del cervo”, il bar “Il caffè”.