Taglio dell’Irap. Tra i Comuni beneficiari c’è Dovadola. Pompignoli: “Accolta nostra istanza”

0

Con un emendamento al collegato alla legge regionale di stabilità per il 2020, sottoscritto anche dal consigliere della Lega Massimiliano Pompignoli, è stata modificata la legge regionale dell’1 agosto 2019 che introduce il taglio dell’Irap. L’obiettivo è includere nel ‘rinnovato’ testo di legge anche quei Comuni definibili a tutti gli effetti ‘montani’ e individuati ai sensi della legge regionale 20/01/2004, n. 2 (legge per la montagna).

Il provvedimento, così come formulato, mancava di omogeneità. Lo stesso Sindaco di Dovadola aveva segnalato la pericolosa discrasia della norma che aiutava solo certi Comuni, definibili totalmente montani e ne scartava altri, classificati secondo l’Istat come parzialmente montani. La legge, per assurdo, creava disparità di trattamento tra aziende che producono sullo stesso territorio e nel raggio di pochi km, prediligendo elenchi e definizioni discutibili che premiano alcuni ma penalizzano altri. Con l’approvazione di questo emendamento possiamo dire che l’elenco dei beneficiari del taglio dell’Irap viene ampliato, ricomprendendo anche quei Comuni ricadenti, ai sensi della legge regionale per la montagna (LR 2/2004), in zona definite ‘montane’.”
“Mi fa piacere che la nostra segnalazione, e soprattutto quella del Sindaco di Dovadola Tassinari, sia stata presa in considerazione dalla Giunta Bonaccini e tradotta in un emendamento. Come Amministratori abbiamo l’obbligo di agire nell’interesse di tutta la comunità. Oggi abbiamo dato un bel segnale, premiando tutti quei Sindaci che lavorano incessantemente per favorire lo sviluppo del tessuto economico-produttivo locale, in un’ottica di sopravvivenza e valorizzazione dei piccoli borghi”.