Carlo-Ugo-De-Girolamo

Un ulteriore passo in avanti per permettere anche a Forlì di dare avvio alla sperimentazione della micromobilità elettrica“, è quanto dichiara Carlo Ugo De Girolamo deputato M5S in commissione Trasporti a margine dell’incontro tenutosi oggi al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Alla presenza del Sottosegretario di Stato  Roberto Traversi e di Giovanni Lanati della direzione generale per la sicurezza stradale, il deputato romagnolo ha dapprima illustrato lo stato dell’arte della normativa prevista dal Decreto ministeriale 4 giugno 2019 sulla micromobilità e successivamente esplicato alcuni rilievi posti dall’Amministrazione comunale di Forlì al Ministero dei Trasporti con una missiva del 25 ottobre scorso.

Avendo seguito il dossier sulla sperimentazione di questi nuovi dispositivi quali monopattini elettrici, hoverboard segway e monowheel – precisa de Girolamo – ho voluto portare il mio contributo affinché si sbloccasse un impasse burocratico. A seguito dell’approvazione all’unanimità in consiglio comunale della mozione M5S sul tema, l’amministrazione comunale aveva infatti subordinato l’emanazione del regolamento autorizzativo alla risposta positiva pervenuta dalla competente direzione generale del Mit (Ministero dei Trasporti) ad alcuni chiarimenti. Per questo mi sono immediatamente attivato e sono ben lieto di annunciare con soddisfazione che la direzione generale per la sicurezza stradale già nelle prossime ore comunicherà all’assessore Petetta il disco verde necessario a partire con la sperimentazione“.

Ora attendiamo il regolamento e le successive delibere di Giunta – continua il deputato – come Movimento 5 Stelle non faremo mancare tutto il nostro apporto per dare ai cittadini forlivesi, agli studenti e ai turisti un’opportunità innovativa e green di muoversi in città, sono infatti già tanti in Italia i Comuni che stanno aderendo alla sperimentazione ministeriale. Incontrerò quindi a stretto giro il sindaco e l’assessore alla mobilità per comunicare loro l’esito di questo importante incontro” conclude.