Basket Roseto-Forlì

Sapori Veri Roseto – Unieuro Forlì: 56-69

Sapori Veri Roseto: Bayehe 14 (5/8, 1/3), Lattin 11 (5/9), Canka 8 (3/6, 0/1), Mouaha 8 (3/6, 0/1), Nikolic 7 (1/4, 0/2), Pierich 5 (1/2, 1/4), Menalo 2 (1/4), Giordano 1 (0/2 da tre), De Fabritiis (0/2, 0/4), Oliva (0/1, 0/2), Fokou, Ciribeni n.e. All.: D’Arcangeli.
Tiri da due: 19/42 (45%). Tiri da tre: 2/19 (11%). Tiri liberi: 12/17 (71%). Rimbalzi: 38 (12+26). Assist: 6.
Unieuro Forlì: Rush 15 (3/8, 3/7), Benvenuti 15 (7/9, 0/1), Giachetti 12 (3/3, 2/4), Petrovic 8 (1/3, 2/2), Watson jr 6 (2/6, 0/2), Campori 5 (1/1, 1/2), Marini 4 (0/2, 1/4), Bruttini 4 (1/3), Kitsing (0/2 da tre), Cinti n.e, Dilas n.e, Oxilia n.e. All.: Dell’Agnello.
Tiri da due: 18/35 (51%). Tiri da tre: 9/24 (38%). Tiri liberi: 6/11 (55%). Rimbalzi: 38 (9+29). Assist: 12.
Parziali: 16-15, 18-12, 12-14, 10-28.

L’Unieuro centra la terza vittoria di fila grazie a un ultimo quarto decisivo ma anche la pessima percentuale nel tiro da tre dei padroni di casa ha contato parecchio nell’economia del risultato (2/19). Dell’Agnello deve rinunciare a Ndoja per infortunio. I suoi cominciano bene la gara e si portano sullo 0-5 con Benvenuti e Marini. Il primo canestro casalingo arriva dopo oltre tre minuti. Roseto accorcia, e in un primo quarto nel quale si segna pochissimo, la gara rimane equilibrata e nessuna squadra riesce ad imporsi; sulla sirena del primo periodo, l’appoggio di Benvenuti fissa il punteggio sul 16-15.

Si comincia poi con un canestro di Benvenuti, prima di un parziale dei padroni di casa che porta al 24-17, chiuso da altri tre punti consecutivi del numero 25 biancorosso (24-20). Roseto prova ad allungare, ma la tripla di Petrovic permette all’Unieuro di rientrare, ed il primo tempo si chiude sul 34-27.
Nel secondo tempo i biancorossi rientrano in campo con uno spirito decisamente diverso, e nei primi quattro minuti di terzo quarto confezionano un parziale di 8-0 che culmina con il canestro di Campori per il soprasso (34-35). All’atletismo e alla fisicità abruzzese rispondono due triple di Rush e Petrovic ed il terzo quarto si chiude sul 46-41.

L’Unieuro ha voglia di portare a casa la vittoria e l’inizio del quarto periodo lo dimostra: sono ancora una volta la difesa e l’aggressività nella propria metà campo a caricare la squadra, che non subisce canestro per i primi 5’ (il primo punto casalingo arriva da un libero di Nikolic), e in attacco trova continuità e canestri importanti. È così che nasce il parziale di 1-22 che porta al 47-63 e spiana la strada alla vittoria: nel quarto segnano sette giocatori diversi (Rush 10, Bruttini 2, Watson JR 4, Giachetti 6, Benvenuti 2, Campori 3, Marini 1) ed il finale è 56-69.
Per i biancorossi è la terza vittoria consecutiva, dopo i successi contro Montegranaro e Verona.

Dell’Agnello a fine partita: “Siamo venuti qui con l’idea di sporcarci le mani e il primo tempo non siamo stati ripagati abbastanza perché non segnavamo praticamente mai. Nei secondi venti minuti, invece, siamo riusciti a controllare meglio l’area e siamo andati in attacco con più fluidità e creato buoni tiri; nel quarto periodo l’abbiamo poi portata dalla nostra parte e quindi siamo molto contenti: temevo molto questa partita”.