De Girolamo: «Dal governo 154 milioni all’Emilia-Romagna per bus a energia pulita»

0

Quasi 154 milioni di euro. Li ha assegnati alla Regione Emilia-Romagna il Governo Conte per consentire la sostituzione dei pullman esistenti con bus elettrici, a idrogeno e a metano.
È l’annuncio che arriva dal deputato Carlo Ugo De Girolamo del M5S in commissione Trasporti a Montecitorio, che ricorda come “lo scorso 18 aprile era stato firmato a Palazzo Chigi il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, proposto dall’allora Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, che adottava il Piano Strategico Nazionale della Mobilità Sostenibile di un importo complessivo pari a 3,7 miliardi di euro. Oggi con l’adozione dello schema di decreto approvato in Conferenza Unificata, si ha finalmente il riparto delle risorse destinate alle singole regioni per il rinnovo del parco autobus dei servizi di trasporto pubblico locale e regionale ed alla promozione e al miglioramento della qualità dell’aria con tecnologie innovative. Si tratta per la regione Emilia-Romagna di vedersi assegnati 153.927.534 milioni euro con una quota per l’anno 2019 di 6.996.706 milioni. Sarà invece di euro 10.495.059 milioni per il 2020 e per i futuri 13 anni la restante parte“.

Non posso che ritenermi estremamente soddisfatto – commenta il deputato romagnolo – di questa prima tranche di contributo che sarà erogata in favore della nostra Regione, perché ciò consentirà di iniziare il rinnovo dei parco autobus adibiti al trasporto pubblico locale con mezzi meno inquinanti (elettrici, a metano o a idrogeno) e più moderni con evidenti benefici per l’utenza. Ricordo che l’obiettivo del Piano è quello di ridurre la vetustà di queste vetture, di promuovere il miglioramento della qualità dell’aria, ricorrendo a tecnologie innovative in linea con gli accordi internazionali e con le disposizioni normative della Unione Europea, nonché di rilanciare la filiera industriale di produzione di autobus e lo schema di decreto di attuazione del Piano strategico nazionale per la mobilità sostenibile consentirà proprio di andare in questa direzione“.

E conclude il deputato De Girolamo: “Grazie a questo Piano e con lo sblocco di 2,2 miliardi di euro, finalmente le Regioni potranno beneficiare di contributi anche per realizzare la rete infrastrutturale per l’alimentazione alternativa quale metano, idrogeno ed elettrica” e così “contribuire a migliorare la qualità del servizio di trasporto dei cittadini“.