Opera Don Pippo

Lunedì 16 dicembre alle ore 19,00 alla Fondazione Opera Don Pippo in via Cerchia 101 a Forlì si terrà una cena solidale. L’evento è stato organizzato con il fine di raccogliere fondi volti al sostegno del progetto “Liberi di” che ha come obiettivo principale la ricerca di autonomia e di autodeterminazione delle persone con disabilità fisica o cognitiva dai 16 anni di età. Il progetto offre ai giovani con disabilità e alle loro famiglie proposte e percorsi di autonomia abitativa, di educazione stradale ed uso dei mezzi pubblici, interventi domiciliari, supporto psicologico per familiari, suggerimento di strategie educative, incontri di sensibilizzazione e di in-formazione.

La serata prevede un menù realizzato dai ragazzi che partecipano al progetto, supportati da operatori e volontari. Con un’offerta minima di 20 euro potrete assaporare un antipasto di crostini misti, un primo di lasagna bianca con zucca e salsiccia e un dolce a sorpresa il tutto accompagnato da un ottimo vino. Per la prenotazione è necessario contattare il numero 320-8260146 entro e non oltre venerdì 13 dicembre. La vostra presenza e il vostro sostegno sono fondamentali per portare avanti i progetti della Fondazione. Vi aspettiamo numerosi!

Paola Negosanti

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa tribù de falasch
Articolo successivoPompignoli: «Start Romagna, basta sprechi e più attenzione a utenti e personale»
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).