donazione-cane-guida

Nel corso del meeting che si svolgerà giovedì 14 novembre, alle ore 20,15, al Circolo della Scranna, il Lions Club Forlì Host ufficializzerà la scelta di impegnarsi ancora una volta a favore dei ciechi e degli ipovedenti, dopo che nel 2017 fu donato a un cieco un cane guida affrontando un importante impegno finanziario, oltre novemila euro, che coinvolse l’associazione per i due mandati di presidente di Cinzia Brunelli e Nicola Mangone.
“Tra i temi riguardanti questo anno sociale, dichiara Foster Lambruschi, presidente del Club in carica, che includono i service fondanti della nostra associazione nei cinque settori stabiliti in occasione del centenario del Lions Internazional, non poteva mancare per l’ambito vista/cecità, un approfondimento della conoscenza sul servizio Nazionale Cani Guida di Limbiate, vero fiore all’occhiello di tutti i Lions italiani.

Così come ci è sembrato conseguente adottare un cucciolo di razza Labrador, proveniente dallo stesso centro, per il periodo dello svezzamento per poi riconsegnarlo per il successivo addestramento ad opera degli esperti”. Ad affiancare il Club durante la fase di crescita del cucciolo, a cui è stato dato il nome di “Kiwi”, ci sarà l’Associazione Emmanuel Onlus di Bertinoro (Associazione di famiglie e minori in stato di abbandono).

Ospiti e relatori della serata di giovedì saranno: Giovanni Fossati, presidente del Centro Addestramento Cani Guida di Limbiate, Serena Pozzoli, addetta Nursery Frederic Gobhard, nonché avvocato milanese ipovedente che porterà la propria testimonianza sul rapporto con il suo cane guida, e le volontarie Alda e Diletta, in rappresentanza dell’Associazione Emmanuel.