Galleria Stoppioni Santa Sofia

Domenica 17 novembre, alle ore 16,00, alla Galleria d’arte contemporanea Vero Stoppioni di Santa Sofia verrà inaugurata la 60° edizione del Premio Campigna. È una sorta di ritorno ad un luogo vocato all’arte contemporanea, quale Santa Sofia è fiera di essere, quello di Silvia Camporesi, Cuoghi Corsello, Luca Freschi, Federico Guerri, Chiara Lecca, Matteo Lucca, Chiara Pergola, Nicola Samorì, Erich Turroni. Nove artisti che, a partire dal 2003, hanno fatto parte di eventi collegati al Premio Campigna, selezionati da critici e curatori da tempo attivi sulla scena santasofiese. Li accomunava un solido percorso professionale, oggi arricchito da riconoscimenti ed esposizioni personali e collettive a livello nazionale ed internazionale.

I lavori presentati, di recente produzione, documentano tutte le sfaccettature dei linguaggi artistici contemporanei. Si va dalla pittura, alla scultura, alla fotografia, alla ceramica, alle installazioni, ottenendo un panorama composito e ricco di sollecitazioni e di spunti da offrire al pubblico. Negli ultimi anni la pittura e la scultura hanno ripreso slancio, infatti in esposizione le opere pittoriche di Federico Guerri ed Erich Turroni (fra pittura e scultura), affiancate da sculture di Nicola Samorì, Matteo Lucca e Luca Freschi, che presenta due lavori in ceramica. Si passa poi alla fotografia con le conturbanti immagini di Silvia Camporesi, i lavori e le installazioni di Chiara Lecca, Cuoghi Corsello e Chiara Pergola. Questi ultimi hanno recentemente realizzato due opere nel Parco di Sculture all’aperto del Bidente.

Il critico individuato per questa edizione è Guido Molinari, docente di psicologia dell’arte presso l’Accademia Belle Arti di Bologna. La mostra sarà accompagnata da un catalogo con un testo critico di Molinari e la riproduzione di tutte le opere presentate. L’esposizione rimarrà aperta fino al 15 dicembre e sarà visitabile la domenica dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle ore 15,00 alle 18,00, oltre ad aperture su richiesta e prenotazione. Per info tel. 0543/975425 o alla mail cultura@comune.galeata.fo.it.