Ospitare le finali nazionali del campionato della Federazione Italiana Pattuglie Softair è un onore. Io e la mia amministrazione abbiamo da sempre l’obiettivo di rendere Tredozio un punto centrale per il turismo e per attività sportive e culturali: il nostro territorio, se adeguatamente valorizzato, è una risorsa inestimabile e il successo della manifestazione odierna, con ben 12 team provenienti da Liguria, Emilia Romagna e Piemonte e tanti curiosi e appassionati presenti, dimostra come pianificazione, impegno e volontà portino a risultati soddisfacenti”. Così il sindaco di Tredozio Simona Vietina, a margine dell’evento organizzato da C.S.A.E.R., Comitato soft air Emilia Romagna della Federazione Italiana Pattuglie Softair, in collaborazione con PGS, Polisportive giovanili Salesiane e O.I.P.E.S. Italia (Organizzazione italiana Professionisti educazione e sport).

La finale nazionale – prosegue Vietina – ha ricevuto il patrocinio del Comune di Tredozio e rappresenta un importante tassello per la nostra strategia di promozione del territorio: confidiamo che, come la tradizionale Sagra e Palio dell’uovo, il festival di Poesia ed Emilia Romagna Festival, anche questo evento diventi una presenza ricorrente nel nostro comune e che possa attirare verso il nostro territorio sempre più appassionati e curiosi. Ringrazio la Federazione Italia Pattuglie Softair e il Comitato softair Emilia Romagna per averci scelti come sede della finale del campionato nazionale, fra tante opportunità possibili: mi piace pensare che la nostra politica di accoglienza, disponibilità e incentivazione dell’associazionismo siano state elemento determinante per questa scelta”.