Tra cielo e terra

0

San Paolo in Alpe è uno stazzo abbandonato posto sull’appennino a 1030 metri di altitudine nel Parco delle Foreste Casentinesi. Questo luogo è molto conosciuto dagli escursionisti poiché è il punto cruciale di molti percorsi CAI (Club Alpino Italiano) e di altri sentieri. Rappresenta il classico esempio di stazzo appenninico poiché è posto ad alta quota, nei pressi di grandi distese di prati una volta usati come pascoli.

Di questo antico nucleo oggi rimangono solo i ruderi della chiesetta di Sant’Agostino e del casone inoltre nei pressi della chiesa è ancora visibile l’antica osteria di San Paolo. Durante la seconda guerra mondiale S. Paolo rivestì una notevole importanza strategica, essendo stata scelta dagli alleati come zona di lancio di munizioni e viveri per i partigiani. La zona, nell’aprile del 1944, fu al centro di una feroce e sanguinosa battaglia tra partigiani e le truppe tedesche.

Ogni estate viene organizzata la tradizionale Festa patronale per coloro che per una giornata vogliono immergersi nella natura e nelle tradizioni contadine di un tempo rivivendo l’atmosfera di una festa popolare nelle splendide montagne dell’Appennino Tosco-Romagnolo.