Il Lions Club Forlì Host ha voluto ricordare con un meeting che si è svolto giovedì 17 ottobre il socio Salvatore Gioiello, nel decennale della morte, donando 500 euro all’Associazione Italiana Sindrome di Beckwith-Wiedemann (Aibws).
Il presidente Foster Lambruschi e il responsabile dei service Walter Neri hanno motivato ai partecipanti alla serata, che gremivano il salone del Circolo della Scranna, perché è stata scelta l’Aibws, organizzazione sorta a livello nazionale per rendere possibile la conoscenza, la ricerca, il confronto e il sostegno tra soggetti affetti dalla sindrome e le loro famiglie.

Lo hanno fatto dopo che Francesco e Maurizio Gioiello, Flavio Dell’Amore, giornalista sportivo, don Sergio Sala, parroco di Ravaldino, Claudio Servadei e Gabriele Zelli, soci del club, avevano evidenziato l’impegno profuso con intelligenza e abnegazione da Salvatore in vari ambiti cittadini, sempre con tanta modestia ma con un grande spessore umano e culturale.

A ritirare il contributo era presente Marco Bilancioni, referente locale dell’Aibws, che nel prendere la parola ha evidenziato l’importanza di tali iniziative che consentono di far conoscere le problematiche determinate dalle malattie rare e l’impellenza di procedere con la ricerca medica e scientifica, oltre che con il sostegno alle persone affette da queste patologie e alle loro famiglie.