Cordoglio di Forlì per la scomparsa di Giorgio Squinzi

Il ricordo del sindaco di Forlì Gian Luca Zattini, dell'ex sindaco Davide Drei e di Sara Samori ex assessore allo sport

0

«Dolore e costernazione per la scomparsa di Giorgio Squinzi, straordinario uomo d’impresa e grande amico di Forlì. In questo triste momento, l’Amministrazione comunale e la città tutta partecipano al lutto dei familiari, del mondo industriale e sportivo, degli amici e delle tantissime persone che insieme a lui, e grazie a lui, hanno intrapreso percorsi professionali e lavorativi.

Ne ricordiamo con profonda riconoscenza l’amore che, insieme alla moglie Adriana Spazzoli, ha sempre riservato alla nostra città, nella quale era di casa, e alla Romagna, terra che riconosceva come luogo d’elezione affettivo. La forza di volontà e d’iniziativa, insieme a un autorevole garbo relazionale, hanno rappresentato i tratti fondamentali di una personalità forte, fatta di sostanza e autorevolezza e accompagnata dall’appassionata propensione ad essere partecipe della dimensione collettiva. L’esempio di Giorgio Squinzi è e sarà punto di riferimento. Alla signora Adriana, ai figli e ai familiari, giunga l’espressione dei nostri sentimenti di affetto e gratitudine». 
Gian Luca Zattini sindaco di Forlì


Era il 30 maggio 2015. Giorgio Squinzi da presidente Confindustria intervenne all’inaugurazione dell’ex Chiesa San Giacomo, appena restituita alla città. Una città che sentiva un po’ anche sua, grazie alla moglie Adriana Spazzoli sempre legatissima alla sua Forlì. Un abbraccio sentito ad Adriana, un pensiero a Giorgio. Ci mancherà” il ricordo scritto su Facebook dall’ex sindaco di Forlì Davide Drei.



Imprenditore di straordinario talento. Economista. Visionario. Uomo di Sport.
Uomo. Ciao Giorgio, mancherai a tutti coloro i quali, come me, hanno avuto il privilegio di conoscerti. Riposa in pace” il ricordo di Sara Samorì del Pd di Forlì.