Calcio-Forlì-Crema

Forlì – Crema: 2-1

Forlì (4-2-3-1): De Gori, Zamagni, Baldinini (67’ Favo), Biasiol, Sedioli, Gkertsos, Gomez, Albonetti, Ballardini, Pellecchia (54’ Bonandi), Buonocunto (88’ Souare). A disp.: Baldassarri, Pastorelli, Galanti, Marzocchi, Pacchioni, Ferraro. All.: Paci
Crema: Zanellato, Palla, Giosu, De Angeli, Grea, Porcari (83’ Minutillo), Fall, Dragoni (63’ Fusi), Ferrari, Pignat (63’ Geroni), Corna (46’ Rovido). All.: Tacchinardi.
Reti: Gomez al 6’, Gkertsos al 24’, De Angeli al 52’.
Note – Ammoniti: Gomez, Gkertsos, Sedioli, Ballardini, Bonandi (F), Ferrari, Porcari, De Angeli (C) – Calci d’angolo: 3-6.

Una vittoria che fa morale, classifica e che mette la museruola ai quei ‘gufi’ che hanno messo in giro, negli ultimi giorni, le voci sul possibile (e a quanto ci risulta mai prese in considerazione dalla società) licenziamento di mister Paci. I tre punti, infatti, sono arrivati anche grazie ad un’ottima impostazione tattica e a una condizione atletica che sta concretamente migliorando.

Cronaca. Paci conferma il 4-2-3-1 con De Gori in porta, linea difensiva composta da Zamagni e Gkertsos sugli esterni, al centro Sedioli e Biasol, centrocampo con Ballardini e Albonetti, e più avanti linea offensiva composta da capitan Baldinini, Buonocunto e Pellecchia con Gomez punta centrale. Per il Crema da annotare l’importante assenza di capitan Pagano. I Galletti partono lancia in resta determinati a fare la partita (e risultato). Al minuto 6 Gomez va in rete con un colpo di testa vincente su calcio d’angolo con sfera che s’insacca alla destra di Zanellato. Per il sudamericano è la terza rete stagionale. La reazione degli ospiti è molto timida mentre i biancorossi vanno in un pressing forsennato. Al 15′ Ferrari non aggancia e per il Crema l’azione svanisce. Al 24′ arriva il raddoppio. Azione che parte dalla sinistra con Gkertsos che scambia con Gomez, l’albanese salta due uomini e trafigge il portiere con un secco diagonale chirurgico. Per Gkertsos è il primo gol in biancorosso. I cremaschi, sotto di due reti, si fanno prendere dal nervosismo e a subirne le conseguenze è subito Ferrari che si becca il giallo. Al minuto 28 temibile punizione di Grea, Giosu inzucca di testa ma De Gori interviene senza affanni. Al 35′ rispondono i romagnoli con una bella azione di Gkertsos che rasenta il palo. Il Crema prova a spingere e guadagna una punizione: batte Porcari che serve Pignat che colpisce di testa ma il pallone è alto sopra la traversa. Doppia incursione per il Forlì ma la palla finisce oltre la linea di fondo. Ammonito Porcari. Il primo tempo finisce qui.

Secondo tempo. Mister Tacchinardi sostituisce Corna con Rovido. Al 52′ il gol di De Angeli riapre il match. Il centrale cremasco intercetta in area la punizione di Porcari e batte De Gori. Al minuto 55′ miracolo del portiere Zanellato su poderosa ripartenza del Forlì. Il Crema sostituisce Dragoni con Fusi e Pignat con Geroni. Bella triangolazione degli ospiti con Rovido e Ferrari, poi il primo spara alle stelle. La terra di mezzo cremasca prende vigore e prova a costruire azioni per il pareggio, ma l’attacco non punge. Forlì sostituisce Baldinini con Favo. Provvidenziale l’uscita del portiere De Gori su Ferrari. I forlivesi tengono botta fisicamente e la partita ora diventa “maschia”. Esce Porcari ed entra Minutillo. Al 39’ occasione per il Crema: angolo per i nerobianchi ma la difesa di casa allontana. Esce Buonocunto ed entra Souare. Nel primo minuto di recupero Fall s’invola sulla destra e tira in porta ma De Gori è attento. Dopo 4 minuti l’arbitro fischia la fine. Con questi tre punti il Forlì sale in classifica all’11° (con 9 punti). Il Crema resta a quota 13 (in 5° posizione).

Le pagelle del Forlì.
De Gori: 6,5. Incolpevole sul gol subito. Nel secondo tempo gestisce bene alcune mischie pericolose.
Zamagni: 6,5. Bene in fase offensiva, soffre nella seconda parte la freschezza dell’avversario diretto.
Sedioli: 7. Deve marcare un certo Ferrari. Gli lascia qualche sponda e poco altro.
Biasiol: 7,5. Imperioso nelle mischie, impeccabile anche negli appoggi.
Gkertsos: 7,5. Oltre a limitare Fall si concede alcune incursioni e un gol da centravanti di razza. In netta crescita nel suo nuovo ruolo.
Albonetti: 7. Tatticamente sempre nel posto giusto al momento giusto. Gestisce bene i palloni che smista sapientemente ai compagni soprattutto sulla fascia.
Baldinini: 7. Il capitano schierato a sinistra si sacrifica per la squadra per tutta la gara. Anche merito suo se a sinistra il Forlì riesce ad essere sempre pericoloso.
Ballardini: 7,5. L’anima della squadra, determinante nella fase cruciale della partita con tante palle recuperate.
Pellecchia: 6,5. Subito messo in campo dimostra di avere tanta qualità facendo ammattire il diretto avversario cremasco.
Buonocunto: 6,5. Non è solo un giocatore di qualità, ma è anche molto abile nel gestire la fase di copertura.
Gomez: 7,5. Un gol di testa che sblocca la partita poi tanta grinta a disposizione dei compagni di attacco. Tre gol nelle ultime quattro gare.
Favo: 6,5. Entra in un momento difficile del match riuscendo a frenare le incursioni dei centrocampisti cremaschi.
Bonandi: 6,5. Spostato a destra riesce a impensierire il diretto avversario e a conquistare importanti punizioni che hanno spezzato il ritmo degli attacchi dei cremaschi.
Moussa 6. Entra nel finale sulla fascia sinistra e si impegna anche nella fase difensiva.
Paci. 8. La squadra è in crescita, dal punto di vista tattico e da quello fisico. Gestisce con abilità anche i cambi. E col bottino pieno zittisce i ‘gufi’ che aleggiavano alla vigilia sul Morgagni.

Stefano Griguoli

CONDIVIDI
Articolo precedenteManifestazione in Piazza San Giovanni a Roma. Lega: "Dalla Romagna oltre 1.000 persone"
Articolo successivoCon Pazienza l'Unieuro risale in classifica
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).