Libertas-Volley

Pallavolo Budrio – Claus Libertas Volley Forlì: 3–0

(25-8; 27-25; 25-19)

La paura fa 90, anzi fa 3 a 0 per le bolognesi. Nulla da fare per la Claus Libertas nella prima gara di campionato. Dopo un settembre di allenamenti incoraggianti, le ragazze di Polo entrano in campo tese come corde di violino e non trovano il bandolo per reagire agli attacchi di Budrio, neo promossa nella serie, ma, da quanto si è visto, promozione ben meritata. Sono state superiori in tutti i fondamentali dando la sensazione di essere già in linea con la categoria.

La Libertas inizia con Toni in regia, Campana e Ikenna in banda, Lombardi opposto, Emiliani e Giunchi al centro, Gregori libero. Batte Toni e dopo il primo punto delle forlivesi cala il sipario: con parziali davastanti Budrio chiude in 19 minuti il primo set.

Alla ripresa delle ostilità, con Gallo al posto di Ikenna e Toresi al posto di Giunchi, il parziale viene condotto con più parità di valore in campo, ma alla forlivesi manca quel qualcosa nel finale a cui ci avevano abituato e sul 22 pari prima, e sul 25 pari poi, non riescono a dare il colpo di coda necessario concedendo alle avversarie anche il secondo set.

Terzo set non cambia, Budrio ha più grinta e più convinzione per cui meritatamente si aggiudica parziale e incontro. I tentativi di Polo per raddrizzare la partita, purtroppo, sono risultati vani. La prova deludente della Libertas non deve contaminare il continuo della stagione: lavoro, lavoro e lavoro in palestra, grinta e coraggio per dimostrare il vero valore del team.