fiera vintage forlì

“La moda che vive due volte”. È questo lo slogan che dal 2004 accompagna e caratterizza “Vintage!”, la manifestazione che racconta e analizza i cambiamenti nello stile di vita, nella moda e nel costume tra gli anni ’20 e i primi anni ’90 e ne riafferma l’intatto fascino e la straordinaria attualità. La 28ª edizione della manifestazione arriva alla Fiera di Forlì da venerdì 25 a domenica 27 ottobre (venerdì dalle 14,00 alle 20,00 sabato e domenica dalle 10,00 alle 20,00): un intero fine settimana per perdersi tra abbigliamento, accessori, bellezza, gusto, grandi firme della moda e musica. Tutto rigorosamente “d’annata”, per un’esperienza sensoriale e intellettuale che rende i visitatori protagonisti di un revival che trascende i confini temporali, in cui il passato è costantemente fonte d’ispirazione.

La manifestazione è la terza in Italia per “anzianità” e la prima per numero di visitatori, con una media di circa 15 mila presenze per edizione e arricchisce la sua proposta commerciale con eventi collaterali coinvolgenti, mostre curate da preziosi archivi storici, musica live, spettacoli, workshop di ballo e laboratori a tema.
Le aree tematiche nelle quali si articola “VINTAGE! La moda che vive due volte”, saranno 4: Vintage – Fashion Remake – Modernariato & Design – Auto e Moto d’Epoca.
Vintage non è sguardo malinconico e nostalgico sul passato, ma un nuovo modo per guardare al presente e al futuro. In quest’area sono protagoniste con le loro realizzazioni le sartorie creative, le piccole aziende artigiane, le realtà specializzate nella moda etica e frutto di riciclo, il vasto e coloratissimo mondo dell’handmade e tutto ciò che è nuovo ma in perfetto stile retrò. Creazioni frutto di rielaborazione di materiali datati o dismessi, siano essi tessuti, lane, legno, carte da parati o pvc. Tutto può avere una nuova vita e creare nuove forme d’arte.

Area dedicata agli oggetti della memoria e alle curiosità del passato: piccoli antiquari e collezionisti espongono vinili, latte d’epoca, giocattoli antichi, profumi da collezione, radio, tv, fumetti, libri, per compiere un salto indietro nel tempo in un’atmosfera da marchè-aux-puces. Torna in questa 28ª edizione la sezione dedicata alle automobili e alle moto d’epoca: autentiche “opere d’arte su ruote” dal dopoguerra ad oggi. Simbolo di libertà, di stile e personalità, di lunghi viaggi sulle strade e nel tempo, sono emblema assoluto del vintage e in fiera si potranno ammirare in tutto il loro fascino modelli che hanno fatto la storia, affascinando in tutto il mondo intere generazioni. Un percorso che traccia l’evoluzione stilistica e tecnologica di “marchi” che letteratura e cinema hanno reso immortali.
Protagonisti di questo spazio sono Hermitage Veteran Engine – club forlivese di appassionati e collezionisti di vetture d’epoca federato all’A.S.I. l’Automotoclub Storico Italiano membro a sua volta della FIVA, Federazione Internazionale delle Auto – la concessionaria Harley Davidson “Turchetti Srl” presente a Ravenna dal 1954 e il Big Boss Garage, autosalone e motosalone specializzato in vetture d’epoca statunitensi e nei “grandi classici” europei che Riccardo La Corte ha aperto esattamente un anno fa.
Si spazierà dai modelli di Harley-Davidson, sinonimo del sogno americano, di custom per eccellenza, di moto cromate dal sound unico, di mezzi ampiamente personalizzati con cui vivere le due ruote all’insegna dell’avventura, a tantissime auto storiche.

Attraverso la preziosa ricerca degli archivi di A.N.G.E.L.O. Vintage Palace di Lugo di Romagna, arriva a Forlì una mostra inedita che celebra il “Kaiser della Moda”: Karl Lagerfeld. Una retrospettiva, allestita all’ingresso dei padiglioni espositivi, che omaggia l’eredità artistica di un geniale e visionario esteta scomparso il 19 febbraio di quest’anno.
A.N.G.E.L.O. Vintage Palace narra l’evoluzione del percorso creativo di Karl Lagerfeld a partire dall’impronta che seppe dare alla moda sin da giovanissimo, all’inizio della sua feconda attività. Un percorso che attraverso abiti ed accessori rappresentativi del suo personalissimo stile, racconta lo sviluppo che “l’imperatore” seppe dare a maison quali Chanel (che portò a consacrazione), Fendi, Chloe, affascinando top model e “dive” quali Claudia Shiffer, Madonna, Kyle Minogue e, da ultima, Kaia Gerber.

Come sua tradizione, “Vintage! La moda che vive due volte” è anche un grande palcoscenico sul quale si alterneranno le migliori band musicali che propongono sonorità legate a un passato che tuttora affascina. Sabato 26 e domenica 27 ottobre i concerti live si alterneranno ai dj set e alle dimostrazioni di ballo con le migliori scuole specializzate del territorio, in un programma senza soluzione di continuità.
Il Vinyl Dj Set e la Vintage Sound Selection, saranno a cura di Mr. Lucky e Dj Sauro. Un sottofondo musicale che accompagnerà la visita agli stand espositivi dalle 10 alle 20 alternandosi con gli spettacoli dal vivo.
Domenica 27 ottobre tanti i momenti dedicati alla danza d’epoca a cura di Otherswing Dance School di Bagnacavallo. L’associazione tiene corsi di Social Dance – Boogie Woogie e Lindy Hop – diretti dai Maestri Sauro e Mila Benghi. La loro passione per la musica ed il ballo li ha portati ad ottenere grandi risultati con i loro allievi in competizioni sia a livello nazionale che internazionale.
Sul palco di “Vintage” salirà per due show, sabato e domenica, Sam Paglia con il suo Trio. Un’esibizione che saprà coinvolgere e affascinare.
Sam Paglia nasce a Cesenatico nel Luglio del 1971. Dello stesso anno è il suo organo Hammond C3 acquistato negli anni ‘90 a Londra, l’ingombrante strumento che lo ha reso un punto di riferimento per gli amanti di soul jazz.
Il suono di Sam è unico: un misto di jazz, bossanova, funk e temi presi in prestito dal cinema di genere a lui caro: i fumosi B-movie all’italiana. Sam è l’organo Hammond italiano più originale e riconoscibile anche a detta dei suoi affezionati ascoltatori oltreoceano. Nel corso degli anni si susseguono diverse formazioni ma quella più congeniale e fruttuosa è quella del trio, fino al punto da diventare parte del nome del gruppo. Dopo 11 dischi, l’ultimo del 2018 è “Canzoni a tradimento”, oltre un migliaio di date tra Italia ed estero Sam Paglia si presenta con un trio rinnovato. Con lui a dividere il palco ci sono Michele Iaia alla batteria e Peppe Conte alla chitarra, entrambi jazzisti molto preparati e dallo stile versatile.

Il clou sarà, poi, domenica 27 ottobre con il concerto mozzafiato proposto da “The Lucky Lucianos”, la nuova e allargata famiglia musicale di Mr.Lucky Luciano, al secolo Stelio Lacchini. Il musicista forlivese anima dei Good Fellas, ha dato vita a un progetto musicale parallelo: sei cugini, i “Lucky Lucianos”, dall’America dei sogni di Fred Buscaglione. Con il Big Beat degli houserockin’ party della seconda metà degli anni cinquanta, dove gli italiani d’oltreoceano hanno coniato un suono, la vera ed originale Houserock Music.

Nel corso della manifestazione, dalle 10,00 alle 12,00 e poi ancora dalle 15,00 alle 18,00, le visitatrici potranno beneficiare di un servizio esclusivo offerto loro da Romagna Fiere.
Da Ancona, dove vive e lavora, arriva Miss Monia, al secolo Monia Bastianelli, apprezzata acconciatrice e truccatrice, specializzata nella creazione di un perfetto look vintage. Sarà lei in persona, utilizzando tecnica, stile e materiali per un make-up anni ‘40-‘50 capace di esaltare femminilità e fisionomia, a curare uno spazio nel quale chiunque potrà trasformarsi in una Pin-Up o un’attrice hollywoodiana degli anni d’oro del cinema. Appassionata dello stile vintage da oltre 10 anni, ha “firmato” diverse sfilate e servizi fotografici in stile, occupandosi non solo di trucco, ma anche delle acconciature. Estro ed esperienza per essere, dentro e fuori la fiera di Forlì delle vere dive.