Predappio

C’è ancora tempo, precisamente fino al 10 ottobre prossimo, per partecipare al bando per la selezione di volontari da impiegare nei progetti di Servizio Civile e Universale. A Predappio sono due i piani in cui ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 e i 28 anni, potranno essere coinvolti: uno in ambito culturale e uno in ambito educativo.
Il primo, intitolato emblematicamente “Cultura no limits” prevede l’accompagnamento e inserimento dei volontari nella progettazione di attività di promozione culturale e turistica. Due i posti a disposizione in questo ambito sul territorio di Predappio.
I ragazzi saranno coinvolti direttamente nella promozione del territorio attraverso la creazione di percorsi culturali alle strutture e ai luoghi più significativi di Predappio favorendo la nascita e programmazione di nuovi programmi e itinerari turistici. Grazie al loro inserimento si cercherà inoltre di assicurare una continuità nella fruizione delle strutture museali che oggi devono fare i conti con calendari e orari di apertura limitati legati alla scarsezza di risorse e a problemi di natura burocratica comuni a tutti i luoghi della cultura italiana.

Tra le varie attività i volontari del servizio civile saranno chiamati a collaborare all’organizzazione di visite guidate, alla realizzazione di laboratori didattici rivolti a bambini ed adulti, ad incentivare e supportare la collaborazione tra volontariato e associazioni locali. Storia, bellezze naturali, prodotti tipici locali sono il focus su cui si concentrerà l’ambito di intervento di “Cultura No Limits”.

Dalla cultura all’educazione il passo è breve: il progetto “La mia scuola”, secondo ambito individuato nel percorso di Servizio Civile, prevede l’impiego di volontari per promuovere la cultura dell’accoglienza in ambito scolastico. Sono 3 in questo caso i posti disponibili a Predappio. Il piano prevedere l’affiancamento dei volontari ad educatori per sostenere progetti che riducano le difficoltà di inserimento dei ragazzi che frequentano le scuole o i servizi ad esse collegate. L’obiettivo principale è quello di rimuovere gli ostacoli, ad esempio di natura linguistica e culturale, favorendo anche la continuità educativa tra la scuola e le famiglie. I volontari saranno coinvolti direttamente nella relazione con gli alunni delle scuole e gli utenti dei centri educativi e di aggregazione giovanile, organizzando attività di socializzazione, espressive e ricreative, ma anche supportando gli studenti nelle attività di apprendimento e nello scambio di informazioni tra scuola e famiglia.

È sicuramente un’occasione importante di crescita personale, professionale ma non solo – sottolinea Lorenzo Lotti assessore con deleghe alla promozione turistica, protezione civile e comunicazione che prosegue – è un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva come strumento che aiuta e contribuisce allo sviluppo sociale, culturale, economico del territorio. Il Servizio Civile prevede un rimborso economico mensile ed una copertura assicurativa più un attestato al termine dell’esperienza che potrà tornare utile come punteggio aggiuntivo nei concorsi pubblici e curriculum. il bando presso il nostro Comune scade il 10 ottobre ed è sicuramente una invitante opportunità per tutti i giovani che decidono di investire un anno della propria vita al servizio degli altri”.

Per presentare la domanda occorre essere in possesso dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale attraverso la quale si può accedere a tutti i servizi on line della Pubblica Amministrazione). Per poter attivare questa identità le procedure sono semplici e veloci. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito del Comune di Predappio, così come il dettaglio dei singoli progetti previsti dai percorsi del Servizio Civile.