Quasi 100mila € per il progetto scuole sicure. Morrone: «Merito di Salvini»

0

È grazie a Matteo Salvini, che da ministro dell’Interno ha fortemente voluto il progetto ‘Scuole sicure’, se Forlì e Cesena riceveranno un cospicuo contributo di circa 100.000 euro per iniziative dirette alla prevenzione e al contrasto allo spaccio di droghe nei pressi degli istituti scolastici”. Lo afferma l’onorevole forlivese Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, che saluta così l’incontro avvenuto in Prefettura con i sindaci delle due città.

Sono davvero strabiliato di fronte alla carenza di onestà intellettuale del Pd che sottovaluta e critica gli innumerevoli progetti assunti dal ministro dell’Interno Salvini, nei mesi scorsi, che hanno ottenuto non solo ottimi risultati ma che si sono concretizzati davvero in risorse immediate per i Comuni e i territori. Penso, oltre a ‘Scuole sicure’, anche a ‘Spiagge sicure’ e ai decreti Sicurezza. Dalle parole ai fatti, come abbiamo sempre detto. Un approccio ben diverso da chi propaganda fumose promesse di risorse a pioggia solo in campagna elettorale. Il riferimento non è casuale: parlo di Stefano Bonaccini che è esattamente l’espressione di quel sistema ingessato e poco trasparente che è tutt’altra cosa dal pragmatismo e dalle risposte immediate delle amministrazioni a traino leghista. Per quanto riguarda, il tema ‘droghe’ terremo gli occhi ben aperti, per evitare che passino linee di strisciante legalizzazione o di un allentamento dell’attenzione contro spaccio e consumo. Drogarsi fa male e non esistono droghe di serie A e B. Dobbiamo educare i nostri giovani e giovanissimi a capire i rischi gravi che corrono”.