Daniele Mezzacapo Lega

La Regione Emilia Romagna dopo 20 anni dall’ultima sua delibera relativa alla disciplina sul contributo di costruzione dovuto per gli interventi edilizi, interviene con una nuovo atto volto a paralizzare l’edilizia per almeno 30 anni” con queste parole apre il suo intervento il vicesindaco e assessore all’urbanistica Daniele Mezzacapo

Questa amministrazione però non intende adeguarsi a degli aumenti indiscriminati fuori da ogni logica e pericolosi e non incentivanti lo sviluppo di Forlì. È così che abbiamo deciso di apportare significative variazioni agli importi indicati dall’assemblea legislativa regionale, approvando a tempi di record, ed entro il 30 settembre, importanti riduzioni fino alla completa esenzione degli oneri di costruzione in alcuni ambiti cittadini. Nell’ottica di riqualificare il centro e di promuovere azioni di recupero e riuso degli immobili radicati all’interno perimetro storico, l’assessore all’urbanistica ha deciso di massimizzare le percentuali agevolando una ripresa del settore edilizio – continua Mezzacapo – così facendo creiamo i presupposti per consentire ai forlivesi di ritornare ad abitare nel cuore della città, dove riporteremo anche tutti i servizi essenziali. Particolare attenzione è stata riservata anche agli interventi finalizzati alla realizzazione di servizi destinati alle fasce più deboli della popolazione ed alla messa in sicurezza degli edifici: infatti gli oneri di urbanizzazione sono stati ridotti nella misura massima prevista alle residente per anziani, alle strutture socio-assistenziali ed educative, all’edilizia residenziale sociale nonché alle opere finalizzate al superamento di barriere architettoniche ed adeguamento sismico”.

Il Comune non ha previsto alcuna riduzione degli oneri per le microaree familiari di Rom e Sinti per i quali la Regione aveva invece previsto anche la possibilità di applicare riduzioni. A tal proposito l’assessore precisa che non è interesse del Comune di Forlì, agevolare detti insediamenti addirittura sgravandoli di costi. Importanti riduzioni sono state infine previste per le attività produttive, turistico ricettive e direzionali, allo scopo di agevolare la ripresa di tutti i settori, concedendo così la possibilità a tutte le aziende, di insediare la propria attività nel territorio comunale“. Mezzacapo ringrazia poi tutti i tecnici dell’Ufficio Urbanistica per il grande lavoro svolto e per le competenze che li hanno contraddistinti durante il grande lavoro di recepimento della disciplina regionale.
È evidente – conclude il leghista – la volontà di questa Amministrazione di operare per la tutela dei cittadini ed il sostegno alle imprese del proprio territorio“.