anpi

L’ANPI (Associazione nazionale partigiani d’Italia) Forlì Cesena ha presentato oggi nel corso di una conferenza stampa le iniziative e attività di cui sarà protagonista nel periodo autunnale. Si parte con la presentazione del libro di Iader Miserocchi, “Mi chiamo Iader” che verrà illustrato sabato 21 settembre alle 17,00 in sala Randi, in collaborazione con il Comune di Forlì. L’opera racconta, in chiave biografica, ma che assume quasi il ruolo di opera di formazione, le vicende resistenziali che videro Iader come combattente e comandante partigiano del 2° Battaglione dell’ottava Brigata Garibaldi, operante nelle montagne tosco- romagnole. Interverranno, oltre all’autore con testimonianze dirette, lo storico Luciano Casali e il presidente dell’Anpi provinciale Gianfranco Miro Gori. A coordinare la presentazione Lodovico Zanetti, presidente dell’Anpi comunale forlivese.

Fra le altre attività in cantiere si conferma la celebrazione della Liberazione di Predappio, quest’anno il 27 ottobre, domenica, con la realizzazione di uno spettacolo pomeridiano di canti nel teatro della cittadina e, a seguire la consolidata cena con la tagliatella antifascista, nel solco e memoria di quella di Casa Cervi. Inoltre è già in cantiere la celebrazione dei fatti della Ripa a Forlì, con la seconda edizione del Progetto Armati mio cuore da svolgersi entro marzo 2020. Si partirà a breve con il lancio del concorso per immagini suddiviso in due sezioni scuole e cittadinanza, con tema sull’impegno delle donne nei fatti della Ripa e nella resistenza. A completare il Progetto Ripa 2020, in data prossima al 24 marzo, seguirà uno spettacolo, con invito aperto a tutta la cittadinanza, attualmente in corso di definizione.