Fumettoteca-Alessandro-Callegati-Mostra-Donazioni-Diabolik-2019

La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2019), con l’evento intitolato “Un due tre… Fumetto! Cultura e intrattenimento”. Ricollegandosi al tema europeo “Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento”, in sede fumettotecaria si propongono le aperture straordinarie per sabato 21 settembre, dalle ore 20,00 alle 24,00 e domenica 22 settembre dalle ore 14,00 alle 18,00. Nulla di più logico della cultura fumettistica e, al tempo stesso, dell’intrattenimento che il fumetto è ben in grado di generare.

Una esposizione consultabile che vede il patrimonio socio-culturale della Fumettoteca, unica nella Regione Emilia Romagna, esposto al pubblico per la consultazione da parte del pubblico, oltre all’apprendimento culturale per mezzo della produzione fumettistica nazionale. Centinaia e centinaia di albi e volumi, estrapolati dagli oltre 15.000 documenti presenti in sede, rappresenteranno uno spaccato della società nazionale, e non solo, per delineare e chiarire gli aspetti legati al mezzo di comunicazione fumettistico. Albi a fumetti in omaggio, fino ad esaurimento, per il pubblico.

L’iniziativa è riportata ne calendario degli eventi del MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nel sito ufficiale. Alla Fumettoteca grazie alla specifica e ragionata iniziativa espositiva, realizzata appositamente per la manifestazione europea, si proporrà al pubblico un messaggio socio-culturale dove l’arte, la Nona Arte, il fumetto riveste un ruolo importante per tutta la comunità. Disponibilità dei componenti staff Fumettoteca per chiarire e rispondere a tutte le domande e dubbi del pubblico con visite guidate nel contesto fumettotecario e “incontri aperti” per la discussione e confronto sul tema fumettistico, una realtà ancora oggi, ad oltre 110 anni dalla nascita, poco conosciuta, screditata e troppo vissuta con superficialità. Obiettivo dell’iniziativa è organizzare un’attività di informazione pubblica come modo per promuovere una migliore consapevolezza e necessità di coinvolgimento sociale e culturale per i cittadini.

In tutti i Paesi europei si svolgono eventi per celebrare queste giornate, consapevoli dell’importanza che il patrimonio culturale è importante anche per un adeguato sviluppo sociale. La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” grazie al supporto del Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, del Comitato di Quartiere Ca’Ossi e dell’Associazione 4Live, prosegue un prestabilito percorso con i suoi servizi e progetti rivolti ai cittadini, che vede la “Biblioteca dei fumetti”, realizzare il tutto in veste di volontariato. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni 3393085390.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDall'arte allo sport, impegno anche dell'Irst alla Settimana del Buon Vivere
Articolo successivo'Puliamo il Mondo' anche a Predappio si mobilita
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.