Deltaplano

Ennio Terzi, 79enne di Rocca San Casciano è morto questa mattina dopo essere precipitato con un deltaplano. L’allarme al 118 è giunto alle ore 12,00 quando un testimone ha segnalato l’incidente. Il deltaplano a motore è stato poi rinvenuto nel parcheggio di una ex fabbrica di ceramiche in via Nazionale. Purtroppo inutili i soccorsi dei sanitari: Ennio Terzi, elettricista in pensione, al loro arrivo era già deceduto. Alcuni testimoni hanno notato il velivolo prima oscillare per poi precipitare a terra.

Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco oltre al Soccorso alpino, un elicottero specializzato nei recuperi in zone impervie e un velivolo dei carabinieri. Questi ultimi hanno sequestrato i resti del mezzo per gli accertamenti. Le indagini sono in corso. Secondo quanto appreso il pensionato, grande appassionato di volo e residente nel paese, era decollato dalla sua proprietà.

Probabilmente per un malfunzionamento o per un errore il deltaplano ha toccato le cime di alcuni alberi e si è schiantato, l’uomo ha aperto il paracadute ma l’impatto al suolo gli è stato fatale. Si tratta del secondo incidente aereo mortale nella nostra regione in 24 ore. Nel tardo pomeriggio di ieri ha perso la vita in uno schianto simile un 62enne reggiano nei territori di Guastalla e Luzzara non lontano dal fiume Po. Il pilota anche in questo caso è morto sul colpo.