Al Festival del Buon Vivere “Quell’incontro” dal brefotrofio e casermone di Forlì fino all’Africa

0

Può un incontro cambiare la vita? E noi come coltiviamo le nostre relazioni“? Lunedì 23 settembre alle ore 21,00 in Barcaccia di fronte ai Musei San Domenico a Forlì si cercherà di dare delle risposte a queste domande.

Negli anni ’60 a Forlì c’era il brefotrofio, una istituzione per bambini illegittimi, non voluti, in cui spesso si nascondevano gli “scandali”. Poi il Casermone di Via Romanello… un luogo sconosciuto alla “Forlì-bene” nel quale si erano ammassate centinaia di persone. Per sei anni Annalena, prima di scegliere il deserto, ha operato dentro questi luoghi.

La compagnia “Quelli della Via” racconterà, con uno spettacolo teatrale-testimonianza inedito, storie vere, vissute dalla parte di chi aveva un lato in fiore che aspettava di essere visto. Questo spettacolo, sostenuto dal Comitato per la lotta contro la fame nel mondo, si inserisce anche idealmente in un cammino verso la marcia della Pace del 6 ottobre intitolata proprio alla figura di Annalena.